Flash news:   Consiglio comunale tra onorificenze e conferimento cittadinanza onoraria a Mercogliano. Foto Avviso per la concessione all’utilizzo della palestra comunale annessa alla sede centrale dell’Istituto Comprensivo “Mercogliano” Coronavirus, nuovo contagio a Mercogliano Scandone, cala il sipario dopo 73 anni di storia: il Tribunale di Avellino dichiara il fallimento Mercogliano Assembra-Menti, rassegna di libri, arte e performance_1 -29 agosto 2021 Coronavirus, nuovo contagio a Mercogliano Si svuota il Covid Hospital dell’Azienda “Moscati”: solo tre i pazienti positivi, ricoverati in Malattie Infettive Mercogliano, nel 2021 riduzione Tari a favore delle categorie economiche penalizzate dell’emergenza Covid – 19 Avviso pubblico per la fornitura di libri di testo per l’anno scolastico 2021/22 a famiglie con reddito basso Firmato il Protocollo d’intesa tra Comune di Mercogliano e Consorzio Universitario di Economia Industriale e Manageriale. Foto

Padre Gerardo Di Paolo è il nuovo Direttore della Biblioteca Statale di Montevergine

Pubblicato in data: 26/10/2020 alle ore:16:22 • Categoria: Attualità, CulturaStampa Articolo

Padre Gerardo Di Paolo è il nuovo Direttore della Biblioteca Statale di Montevergine. Il messaggio del Sindaco Vittorio D’Alessio: “Giungano al neo Direttore, da parte mia e di tutta l’Amministrazione comunale, le più sincere congratulazioni per il nuovo e prestigioso incarico ricevuto. L’esperienza maturata negli anni già svolti alla guida della Biblioteca e l’entusiasmo ad intercettare nuovi traguardi da raggiungere siano per il caro Don Gerardo Di Paolo gli ingredienti principali di questo nuovo percorso!”.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento