alpadesa
  
Flash news:   Mercogliano, 2 i positivi di oggi in città: 90 le persone contagiate in irpinia Misericordia del Partenio, trasporto gratuito al Centro Vaccinale per gli anziani di Mercogliano con difficoltà di deambulazione Mercogliano, da giovedì attivo il Centro Vaccinale nella Piscina Comunale Coronavirus, boom di contagi a Mercogliano: 8 nuovi positivi Il consigliere regionale Livio Petitto in visita presso la sede della Misericordia del Partenio Coronavirus, il presidente De Luca ha firmato l’ordinanza per la chiusura delle scuole fino al 14 marzo Coronavirus, aumentano i casi a Mercogliano: 5 i positivi di oggi. In irpinia i contagiati sono 111 Consiglio comunale su Pef Tari e Dup presso il Centro sociale Campanello: Giacomo Dello Russo nuovo capogruppo dell’opposizione Coronavirus, De Luca lancia l’allarme : “Troppi contagi, da lunedì in campania scuole chiuse” Coronavirus, 2 nuovi positivi a Mercogliano: 104 i contagiati in Irpinia

Messaggio di Natale alla Città del sindaco di Mercogliano Vittorio D’Alessio: “abbassare la guardia adesso significherebbe essere risucchiati nel vortice”

Pubblicato in data: 26/12/2020 alle ore:21:11 • Categoria: ComuneStampa Articolo

Buongiorno a tutti e Buon Natale! Oggi noi cristiani festeggiamo la nascita di Gesù. Nel momento in cui ci auguriamo “Buon Natale” ci stiamo augurando una “Buona Nascita”.
Nascere di nuovo significa accettare i cambiamenti, risorgere dalle avversità, ristabilire nuovi equilibri, stimolare la mente ed il cuore a nuove motivazioni. Questo Natale è arrivato diversamente da tutti gli altri anni. È un Natale particolare in cui ci viene imposta un’osservanza di regole che hanno cambiato i nostri usi e le nostre tradizioni. Ogni anno eravamo soliti ritrovarci numerosi in famiglia attorno ad una tavola ricca di piatti della nostra tradizione, dove si condividevano ricordi ed emozioni; ci incontravamo per strada per scambiarci auguri affettuosi e i ragazzi si riunivano per le tombolate. Quest’anno tutto questo non ci è concesso perché dobbiamo preservare la nostra salute e quella dei nostri cari. Dunque, è un Natale diverso ma comunque autentico e rispettoso dei valori e delle tradizioni. È un Natale di condivisione e di amore; è un Natale di speranza per il vaccino che ci traghetterà verso la vita di sempre; è un Natale di solidarietà per portare aiuto a chi vive in condizioni di disagio; è un Natale di fiducia nel futuro e di preghiera per chi sta soffrendo.
Papa Francesco ha detto: “Non c’è pandemia che possa spegnere la luce del Natale”.
La luce della rinascita e del rinnovamento. Una luce che illumini il nostro cuore e che possa confortare le persone che stanno soffrendo e hanno subito delle perdite. In un anno come questo, segnato da una pandemia globale, i cittadini di Mercogliano hanno dimostrato di essere una grande comunità. Anche se a distanza, ci siamo sentiti vicini e siamo stati insieme per riaccendere la speranza e guardare al futuro con ottimismo!
Ciò che desidero regalare a tutti voi è un sorriso: un sorriso che sia contagioso nelle vostre case e che porti gioia ed armonia!
Un sorriso di incoraggiamento: non sorridere significa rinunciare ad uno dei più grandi doni che l’uomo abbia.
Colgo l’occasione per ringraziarvi per i vostri comportamenti responsabili ed il modo dignitoso in cui avete continuato a vivere la quotidianità con grande senso del dovere.
Facciamo in modo che queste feste natalizie non vanifichino gli sforzi posti in essere fino a questo momento. Rispettando le regole dimostreremo la stima ed il rispetto soprattutto nei confronti dei medici e di tutti gli operatori sanitari che continuano a lavorare in prima linea sottoponendosi a grandi rischi, a forte stress e rinunciando anche al calore della propria famiglia per curare tutti coloro che hanno bisogno di cure. A queste persone va tutto il nostro ringraziamento, la nostra stima e il nostro rispetto! Ma questo rispetto va dimostrato con il nostro comportamento quotidiano.
Manca poco all’attivazione della campagna vaccinale, siamo veramente vicini alla fine di questo incubo che è costato sacrifici e vite umane. Tutti noi che siamo riusciti a superare questa pandemia in modo fortunoso dobbiamo sentirci ancora più responsabili delle nostre azioni; abbassare la guardia adesso significherebbe essere risucchiati nel vortice.
Facciamo in modo che tutto questo non accada! Vi prego!
Gianni Rodari, lo scrittore del quale quest’anno abbiamo festeggiato il centenario, diceva: “Se ci diamo una mano i miracoli si faranno e il giorno di Natale durerà tutto l’anno”.
Egli aveva interpretato a fondo il significato del Natale: in un mondo in cui si spara, si bombarda, ci si fa esplodere, si affamano i più poveri e si arricchiscono i più ricchi, dove le pandemie sono i nuovi mostri, occorre forse ricordare che il 25 dicembre vale poco se non impariamo ad aiutarci 365 giorni l’anno.
A nome di tutta l’Amministrazione Comunale voglio augurarvi un sereno Natale!
Che sia un Natale unico ed indimenticabile!
Andrà tutto bene!

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento