- Mercogliano News - https://www.mercoglianonews.it -

Inaugurato il monumento in memoria del Vice brigadiere dei Carabinieri Salvo D’Acquisto, l’intervento del sindaco di Mercogliano. Foto

“È un giorno importante per la nostra città, per due importanti motivi: rendiamo omaggio, nel giorno dell’anniversario della sua nascita, ad un giovane eroe, esempio di altruismo e coraggio e confermiamo l’importanza del ruolo dell’associazionismo per la crescita culturale e sociale della comunità locale.

Mi preme ringraziare, dunque, l’Associazione Nazionale Carabinieri – Sezione di Mercogliano che ha portato alla mia attenzione la figura del Vice Brigadiere dei Carabinieri Salvo D’Acquisto e, grazie alla profonda passione civile, si fa oggi portavoce di un’iniziativa preziosa per la collettività, un’opportunità di conoscenza della Storia recente soprattutto per i giovani e un nobile esempio di associazionismo.

Salvo D’Acquisto, giovane carabiniere partenopeo, morì a soli 22 anni, il 23 settembre del 1943, fucilato dal fuoco delle truppe tedesche per salvare un gruppo di ostaggi civili durante un rastrellamento delle truppe naziste nel corso della seconda guerra mondiale. Esempio di altruismo e coraggio, fu insignito della medaglia d’oro al valore militare e per lui è in corso la causa di beatificazione.

Uno spaccato della nostra Storia più recente, sul quale è importante tenere sempre accesi i riflettori poiché esempio concreto di valori nobili ai quali ogni individuo dovrebbe ispirarsi.

Quello che inauguriamo oggi è un monumento simbolo che ricorda chi era Salvo D’Acquisto e celebra quello che ha fatto, il suo sacrificio in nome della vita altrui e l’eredità morale che ha lasciato a tutti noi, soprattutto alle giovani generazioni.

Ecco perché abbiamo deciso di installare questo monumento in un parco, il luogo emblema dell’aggregazione giovanile. Principalmente ai giovani chiediamo di partire dal passato, dal recupero della conoscenza degli eroi come D’Acquisto che hanno cambiato il corso della Storia con la loro morte. A loro chiediamo di non ipotecare il futuro all’ingiustizia, alla sopraffazione, alla violenza, all’intolleranza, ma di vocarlo invece alla lealtà, al rispetto, all’altruismo.

Il desiderio dell’Amministrazione che mi onoro di guidare è di poter proseguire il cammino intrapreso di sostegno alla crescita morale della comunità, alla valorizzazione della cultura e della conoscenza per aprire continui spiragli di sviluppo, per poter offrire ai nostri giovani sempre un buon motivo per restare nel nostro territorio e qui realizzare i propri sogni”.

Sindaco di Mercogliano
Vittorio D’Alessio

Print Friendly, PDF & Email