Flash news:   Partiti i lavori di rifacimento del manto stradale di via Nazionale a Torrette Domenica torna la Camminata Rosa da Mercogliano ad Avellino. Foto A Mercogliano “Storie Sonore” storytelling culturale dal 1 e 15 ottobre Elezioni Politiche 2022, l’Irpinia premia il centrodestra: Gianfranco Rotondi alla Camera e Giulia Cosenza al Senato Torna in vigore l’ordinanza per gli abbruciamenti dei residui vegetali a Mercogliano Elezioni Politiche 2022, Oggi silenzio elettorale. Domani si vota: seggi aperti dalle 7 alle 23 Elezioni Politiche 2022, Gianfranco Rotondi chiude la campagna elettorale a Mercogliano. Foto Elezioni Politiche 2022, bagno di folla per la chiusura del Pd ad Avellino. Petracca: ”straordinaria partecipazione, abbiamo già vinto”. Foto L’Avellino batte il Messina, primi tre punti in campionato World Cleanup Day: successo a Mercogliano perla giornata contro l’inquinamento. Foto

Doppietta di Ricci e goal di Millesi affondano la Vigor Lamezia

Pubblicato in data: 29/11/2010 alle ore:08:44 • Categoria: Avellino calcioStampa Articolo

avellino-vigor lameziaAvellino (4-4-2): Marruocco, Meola, Rinaldi, Puleo, Ricci, Balzano (Al 1′ St Rega), Licciardi, D’Angelo, Comini, Panatteri (Al 42′ St Scandurra), Vicentin (Al 12′ St Millesi).

A disp.: Cascella, Nocerino, Viscido, Fanelli.

All. Marra.

Vigor Lamezia (4-2-3-1): Forte, Trovato, Sinicropi, Caridi, Mercurio, Giuffrida (Al 25′ St Iannazzo, Al 38′ St Rondinelli), Mangiapane, Lattanzio, Catalano, Manganaro (Al 30′ Scalise), De Luca.

A disp.: Quarta, Parisi, Rondinelli, Potestio.

All. Costantino.

Arbitro Daniele Minelli di Varese

Assistenti Lattanzi di L’Aquila e Dioletta di Teramo.

Marcatori: Al 5′ pt rig. Mangiapane (VL), Al 18′ pt e 1′ st Ricci (Av), 48′ st Millesi (Av)

Ammoniti: Caridi (VL), Giuffrida (VL), D’Angelo (Av), Ricci (Av), Mangiapane (VL)

Angoli: 8 a 2 per l’Avellino.

Recupero: 2′ pt; 4′ St.

Note: Giornata ventilata. Spettatori presenti 2000 circa.

Commento
Sesta vittoria in casa per l’Avellino su sette incontri giocati al Partenio, un ruolino di marcia tra le mura amiche che fa paura. I lupi devono essere più costanti fuori casa, più concentrati e questa squadra con gli elementi a sua disposizione e l’apporto del pubblico, uno dei più caldi e migliori in assoluto potrà ambire senza rivali alla vittoria finale.
Mister Marra conferma l’undici che prima della sosta ha battuto la Vibonese. Il recuperato bomber dei lupi Scandurra in panchina insieme a Ciccio Millesi. Mentre sul fronte Vigor, il mister dei calabresi Costantino può contare sul ritorno in squadra degli squalificati Manganaro e Sinicropi.
Partita in salita per Capitan Puleo e Compagni che al 5′ sono sotto di una rete per un fallo del terzino avellinese Ricci su Lattanzi. L’attaccante ospite Mangiapane dal dischetto mette la sfera alle spalle di Marruocco, che intuisce la traiettoria, la sfiora ma termina alle sue spalle. Al 18′ la squadra di casa perviene al pareggio con Ricci autore di un tiro micidiale che va ad insaccarsi nel sette dove il portiere lametino non può arrivare e palla nel sacco. Nella seconda frazione di gioco la squadra di Marra si porta in vantaggio dopo nemmeno sessanta secondi con una punizione magistrale da venti metri di Ricci che trafigge per la seconda volta il portiere ospite Forte, con giocatori e pubblico in festa in campo e sugli spalti. La terza rete dell’Avellino la realizza Ciccio Millesi entrato in campo al posto di Vicentin. L’attaccante sempre amato dalla piazza bianco verde non poteva fare esordio migliore e su passaggio di Rega mette la palla nel sacco per il tre a uno finale e applausi scroscianti per lui. Domenica si va a Trapani per un’altra battaglia. I siciliani si sono imposti per tre reti a uno in trasferta a Fondi.

Cronaca della Gara

Primo Tempo

Avellino subito pericoloso con Panatteri, in due occasioni va al tiro in area calabrese e per due volte sfiora la rete.

Al 5’ Ospiti in vantaggio su calcio di rigore. Fallo del terzino avellinese Ricci su Lattanzi. L’attaccante ospite Mangiapane dal dischetto mette la sfera alle spalle di Marruocco, che intuisce la traiettoria, la sfiora ma termina alle sue spalle.

Al 18’ i Lupi di Avellino pervengono al pareggio con una bomba del terzino Ricci.

L’attaccante argentino dei bianco verdi Vicentin ruba palla in area ospite ma trova l’estremo calabrese Forte che gli ribatte il tiro mettendolo in angolo.

Il corner viene battuto da Comini, palla rinviata da Lattanzio,tiro micidiale e perentorio che va ad insaccarsi nel sette dove il portiere lametino Forte non può arrivare e palla nel sacco.

Avellino uno Vigor uno. Pareggio più che meritato, vista la mole di gioco degli Irpini.

Al 27′ la Vigor tenta con De Luca con un bel diagonale dal limite, servito precedentemente da Lattanzio, ad impensierire il portierone di casa ma, Marruocco ci mette i pugni e respinge l’insidia. I giocatori avellinesi mettono a dura prova e in difficoltà i lametini, specialmente a centro campo quando vanno a pressare, riuscendo sempre a rubare palla all’avversario e ripartire.
Al 36′ la squadra di Mister Marra ha l’occasione con D’Angelo per portarsi in vantaggio, il centrocampista riceve palla da Panatteri, conclusione che viene deviata in angolo da Forte.
Al 37′ la è la Vigor a rendersi pericolosa con De Luca. L’attaccante Lattanzio, dalla destra, da palla per De Luca sul palo opposto, che va al tiro con un forte diagonale, pallone che sfiora il palo e finisce sul fondo della porta difesa da Marruocco.
Dopo due minuti di recupero si va negli spogliatoi per un meritato riposo.

Secondo Tempo

Il tecnico avellinese inserisce Rega al posto di Balzano, apparso un poco sotto tono.
Lupi in vantaggio con Renato Ricci, irpino doc, il ragazzo è della provincia di Avellino, specificamente di San Martino Valle Caudina, per lui la prima doppietta con la gloriosa maglia verde.
Il giovane difensore lo scorso anno a Campobasso, con una punizione magistrale da venti metri trafigge per la seconda volta il portiere ospite Forte, il Partenio esplode diventa una bolgia con giocatori e pubblico in festa in campo e sugli spalti per il meritato vantaggio.
Al 7′ brivido in area irpina, Lattanzio si invola sulla destra, Marruocco esce a vuoto e crossa per il compagno di squadra De Luca, tiro di quest’ultimo e palla che viene respinta da D’Angelo.
Al 12′ per l’Avellino entra il neo acquisto Ciccio Millesi al posto di Vicentin, applausi scroscianti che dopo quattro anni calpesta nuovamente l’erbetta del glorioso stadio Partenio.
Al 18′ punizione per la Vigor battuta da Mangiapane da venticinque metri, ma e bravo Marruocco sempre attento a bloccare la sfera in due tempi.
Al 22′ Avellino vicinissimo alla terza segnatura con Panatteri, sfortunato l’attaccante di casa.
Rega ruba palla in area a Mercurio e la serve a Panatteri tiro preciso dell’attaccante irpino, con palla che stava già entrando in rete, miracolo del portiere Forte che toglie letteralmente dal sacco in pallone che stava per gonfiare la rete.
Al 25′ è ancora Ricci a provarci dalla distanza, la difesa calabrese respinge corto su un calcio d’angolo, ma la conclusione del terzino questa volta è fuori misura, il tiro è da dimenticare.
Al 29′ lupi mai domi per realizzare la terza rete. Ancora una volta sfortunato Panatteri, tiro a giro del buon Ignazio, che riesce ancora una volta ad impegnare l’estremo difensore ospite Forte. Con una parata a terra alla sua sinistra.
Al 42′ entra anche il Bomber dei Lupi Gabriele Scandurra al posto di Panatteri, ottima la sua prova.
Al 45′ tiro a girare di De Luca, Marruocco in due tempi fa sua la sfera.
Al 48′ praticamente a tempo scaduto arriva la terza rete dei ragazzi in maglia verde e viene siglata proprio da Ciccio Millesi che festeggia così il suo ritorno a casa.
Scandurra da palla in contropiede per Rega che s’invola sulla fascia destra, supera un avversario e la serve su un piatto d’argento a Millesi, all’attaccante non resta altro che spingerla in porta e gonfiare per la terza volta la rete lametina. Avellino vittorioso sulla Vigor per tre retri ad uno.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento