alpadesa
  
Flash news:   Un anno di amministrazione D’Alessio, il sindaco: “Un anno bellissimo, l’obiettivo è riportare Mercogliano ad essere la perla dell’Irpinia” Coronavirus, nessun caso in Irpinia su 299 tamponi effettuati Chioschi Montevergine, riunione dei commercianti con il sindaco questo pomeriggio. D’Alessio: “Ci impegneremo per trovare tutte le soluzioni possibili” Coronavirus, quasi raddoppiati i guariti e le vittime in un giorno sono solo 78 Spari contro auto di giovani a Mercogliano, sequestrata la vettura: Polizia a caccia di due sospetti Coronavirus, nuovo caso a Mercogliano: 4 in Irpinia. I contagiati salgono a 536 Coronavirus, la Regione rinnova l’invito: “No assembramenti, il virus è ancora presente” Coronavirus, 92 le vittime registrate in un giorno e solo 300 nuovi positivi Pentecoste, il 31 maggio Messa di ringraziamento per l’emergenza Coronavirus a Montevergine: invitati cittadini e famiglie colpiti dal virus Montervergine, riaperto ieri il Museo Abbaziale: intervista al direttore Don Giovanni Maria Gargiulo

Bufera in società, lettere di dimissioni di Contino e Jacovacci. Il consiglio direttivo verso la resa dei conti

Pubblicato in data: 23/12/2010 alle ore:09:00 • Categoria: Avellino calcioStampa Articolo

as_avellino1912Bufera in società dopo la dura conferenza stampa del presidente onorario Taccone. Arrivano le lettere di dimissioni dei due consiglieri di amministrazione: Emiliano Contino ed Alberto Jacovacci. Le lettere sono state indirizzate al presidente del consiglio di amministrazione Marco Cipriano, al presidente del collegio sindacale Pasqualino Vuolo e per conoscenza agli altri membri del cda.
Or bisognerà capire, infatti, come si muoverà la famiglia Taccone che ha già fatto intuire le sue intenzioni: «O riusciamo ad acquistare – ha spiegato l’amministratore delegato Massimiliano Taccone il 51% delle azioni, oppure siamo disposti a cedere il nostro 28%. Ma di certo così non si può continuare, visto il clima di tensione che si è creato con gli altri soci. Non è stata una decisione semplice, soprattutto mio padre non l’ha ancora digerita del tutto, però c’è una cosa sulla quale ho riflettuto a lungo, a freddo, nelle ultime ore. L’Avellino non è certo un giocattolo nelle mani della mia famiglia o di quelle degli altri azionisti: per questo, in modo assolutamente responsabile, siamo pronti a fare un passo indietro».�
Ad acquistare le quote della famiglia Taccone l’imprenditore Angelo D’Agostino,. «Sono disponibile e pronto – sottolinea D’Agostino – a dare il mio contributo all’Avellino anche perché sono in ottimi rapporti sia con Contino che con Cipriano. Ovvio che la situazione va valutata nei dettagli, ma in linea di massima non credo ci siano problemi».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento