gioved� 30 maggio 2024
Flash news:   Amministrative 2024, “Essere Mercogliano” organizza per domani un confronto tra i tre candidati sindaci La lista “Io Scelgo Mercogliano” oggi incontra i cittadini a Capocastello “Essere Mercogliano” attacca: “città nel degrado” L’Avellino batte il Catania e va in semifinale playoff. Foto Dall’arte del Maestro Pacello al turismo esperienziale lungo il Cammino di San Guglielmo: incontro all’Abbazia del Loreto A Torelli la lista “Io Scelgo Mercogliano” incontra i cittadini Concluso ieri il Giubileo Mariano di Montevergine. Foto Playoff serie C: domani sera l’Avellino a Catania Domenica cerimonia di chiusura dell’Anno Giubilare Verginiano “Essere Mercogliano” si presenta con Antonio Gesualdo: “città fantasma, noi la faremo rivivere”

Il Papa ricorda il sisma dell’80 in Irpinia: “Ferita ancora non rimarginata”

Pubblicato in data: 22/11/2020 alle ore:19:10 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Papa Francesco durante l’Angelus di oggi ha ricordato il terremoto dell’Irpinia di 40 anni fa. “Desidero inviare un pensiero speciale alle popolazioni della Campania e della Basilicata a quaranta anni dal disastroso terremoto che ebbe il suo epicentro in Irpinia e seminò morte e distruzione”, ha detto il Pontefice. “Quell’evento drammatico le cui ferite anche materiali non sono ancora del tutto rimarginate – ha aggiunto Papa Francesco – ha evidenziato la generosità e la solidarietà degli italiani. Ne sono testimonianza tanti gemellaggi tra paesi terremotati e quelli del nord e del centro i cui legami ancora sussistono. Queste iniziative hanno favorito il faticoso cammino della ricostruzione e soprattutto la fraternità tra le diverse comunità della Penisola”.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento