Flash news:   Tragedia a Mercogliano, donna di 52 anni si toglie la vita Mercogliano, giovedì si presenta il progetto di completamento dello stadio Il sindaco di Mercogliano D’Alessio ospite alla tappa di Napoli del Giro d’Italia: “Vogliamo riportare la carovana Rosa a Montevergine”. Foto Us Avellino, sopralluogo della dirigenza a Mercogliano per preparare il ritiro. Foto Funicolare di Montevergine, da lunedì operativa tutti i giorni: l’Air Campania implementa i servizi con 66 corse settimanali Covid 19, nuova vittima di Mercogliano: deceduto ieri alla Città ospedaliera un paziente di 74 anni Scuola Amatucci di Mercogliano: in arrivo 4 milioni di euro per la demolizione e ricostruzione Ad Andrea D’Urzo e Antonio Napolillo stamattina conferite le “Stelle al merito del lavoro”. Foto Elezioni presidenza Provincia, D’Agostino: “dato politico chiaro, singolare è l’assenza di un vice” Trasporto scolastico: corse aggiuntive confermate fino a giugno. Acconcia: «Ulteriore atto di responsabilità della Regione»

Resta chiuso nell’area Bancomat di una filiale in via Nazionale Torrette, intervengono i Vigili del Fuoco. Foto

Pubblicato in data: 10/7/2021 alle ore:15:44 • Categoria: CronacaStampa Articolo

I Vigili del Fuoco di Avellino nella tarda mattinata di oggi 10 luglio, sono intervenuti in via Nazionale Torrette a Mercogliano, per soccorrere un uomo di 34 anni rimasto bloccato nella stanza adibita a servizio Bancomat di una filiale di una banca locale, per la rottura della serratura. Il pronto intervento della squadra del Comando di via Zigarelli ha permesso di liberare la persona bloccata e di ripristinare il regolare funzionamento della porta del locale A. T. M.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento