luned� 04 dicembre 2023
Flash news:   “Nessuno escluso. Oltre lo sport”, stamattina l’evento al Palazzetto dello Sport di Avellino Padre Emilio Colombo, a Mercogliano domani si chiude la prima fase per la beatificazione Elezioni Consiglio Provinciale, presentate quattro liste Primi fiocchi di neve e temperature in calo in Irpinia: Montevergine imbiancata Picerno-Avellino, sold out il settore ospiti “Natale in Abbazia”, fervono i preparativi per il cartellone degli eventi Al Teatro 99 Posti arriva lo spettacolo “L’Acquario” 23 novembre 1980: 43 anni dal devastante sisma che distrusse l’Irpinia Verso le Amministrative, il sindaco D’Alessio revoca le deleghe all’assessore Marinelli Doppio incendio nella notte a Mercogliano: auto e camion in fiamme. Foto

Furto di corrente elettrica: i Carabinieri denunciano 40enne di Mercogliano

Pubblicato in data: 26/8/2021 alle ore:16:38 • Categoria: CronacaStampa Articolo

I Carabinieri della Stazione di Mercogliano hanno denunciato un 40enne, ritenuto responsabile di furto di energia elettrica.

All’esito di specifiche verifiche eseguite dai Carabinieri unitamente a personale della società erogatrice del servizio, è stato accertato che presso l’abitazione in uso al predetto, era stato artatamente effettuato un allaccio abusivo, bypassando il contatore dell’energia elettrica e collegando l’impianto domestico direttamente alla rete dell’esercizio commerciale ubicato nello stesso stabile, al fine di eludere il pagamento delle bollette.

Per il 40enne è dunque scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino per il reato di “Furto aggravato

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento