Flash news:   25 novembre “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne“: l’appello dei Carabinieri Installato un nuovo sensore meteorologico presso l’Osservatorio di Montevergine. Foto Presentato il nuovo volto della struttura della Fondazione Asilo Infantile Santangelo a Mercogliano. Foto Il nuovo volto dell’Asilo Santangelo di Mercogliano: sabato si presenta il progetto Anteprima nazionale il 28 novembre del film “Il Miracolo di Montevergine” Incidente notturno a Mercogliano: trentenne denunciato per “Guida sotto l’influenza di alcool”. Mercogliano, denunciate una ventenne e una trentenne per “furto aggravato” Nuovo orario di apertura al pubblico degli uffici comunali a Mercogliano per ridurre i consumi di energia e riscaldamento Felice Scandone, il logo acquistato dall’imprenditore atripaldese Marco Trasente Affido e accoglienza dei minori stranieri, convegno a Mercogliano. Foto

Elezioni Politiche 2022, Gianfranco Rotondi chiude la campagna elettorale a Mercogliano. Foto

Pubblicato in data: 23/9/2022 alle ore:22:59 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

L’onorevole Gianfranco Rotondi ha tenuto questa sera la chiusura della campagna elettorale a Mercogliano che ha visto la presenza del sindaco Vittorio D’Alessio. Ad accompagnare nella tappa mer oglianese Rotondi anche la candidata della Lega nel Collegio Plurinominale del Senato Maria Elena Iaverone.
«Noi giochiamo l’iscrizione dell’Irpinia al campionato. Perché lunedì c’è un’altra Italia. Siamo uno snodo uguale al 1994. Il sistema politico si resetta, ci sono alcune certezze e alcune incognite. Una certezza che nel campo moderato le urne daranno una nuova leadership che è quella di Giorgia Meloni. Io ho fatto come Fanfani quando scelse De Mita alla guida della Democrazia Cristiana. Noi non lo capimmo non solo perché come disse Cava la suocera in casa non la vuole nessuno. Naturalmente il fatto che fossimo in minoranza ad Avellino temevamo che il segretario del partito ci contenesse. Invece fu una grande occasione di crescita perché se io non avessi avuto la dialettica con De Mita non avrei imparato tante cose che mi sono servite nella vita politica. Ecco perché io  sto vivendo questa campagna elettorale con grandissima tensione perché è la prima senza De Mita e mi accorgo che è stato un punto di riferimento molto più importante di quanto io stesso pensassi. Anche se Sullo è stato il nostro maestro. Io sono stato il primo un anno fa a puntare sulla Meloni mi seccherebbe molto che proprio la mia provincia dove mi è stato chiesto di persuadere della bontà di questa scelta non si scrivesse al campionato. Perché noi mandiamo una donna nuova che diventa l’erede di Silvio Berlusconi. Alla fine ha deciso il popolo. In Veneto Fdi sta al 36% ha distrutto la Lega. Oggi la Melone è l’erede di Silvio Berlusconi nel centrodestra e governerà l’Italia con la logica di una che ha fatto sempre politica, recenedo le istanze politiche. Quindi per l’Irpinia è importante esserci. La motivazione stasera di questo brindisi. Qui stasera non dobbiamo convincere nessuno perché è un comitato politico, Ma dobbiamo dedicare 48 ore d’impegno perché abbiamo un’onda che fa molto rumore, quella del Pd che non arriva però alla prima fila d’ombrelloni e un’altra onda che non sappiamo dove arrivi. Per cui nell’incertezza dobbiamo convincere tutte le elettrici e gli elettori innanzitutto ad andare a votare. E con questo augurio vi ringrazio».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento