sabato 22 giugno 2024
Flash news:   A Montevergine il 57esimo Capitolo Provinciale della Congregazione Sublacense Cassinese dell’Ordine di San Benedetto. Foto Benedetta a Mercogliano dall’abate Guariglia la statua di San Guglielmo donata dalla Provincia. Foto A Montevergine celebrazione della Solennità di San Guglielmo Abate “Amarsi Ancora“: la nuova campagna abbonamenti dell’Us Avellino 1912 Vittorio D’Alessio: “Essere nuovamente sindaco è un orgoglio immenso” La Del Fes vince a Montecatini e approda in A2 L’Avellino ha scelto la sede del ritiro estivo: è San Gregorio Magno Amministrative 2024, ecco il nuovo Consiglio comunale di Mercogliano Amministrative, stamattina a Mercogliano nella sezione 1 la proclamazione degli eletti ed i ringraziamenti del sindaco Vittorio D’Alessio. Foto Amministrative, le preferenze raccolte dalla lista “Io scelgo Mercogliano” di Vittorio D’Alessio riconfermato sindaco

Nuovo clan Partenio: inflitte condanne in primo grado per tre secoli di carcere

Pubblicato in data: 18/7/2023 alle ore:15:16 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Nuovo clan Partenio: inflitte condanne in primo grado per tre secoli di carcere. Questo il verdetto per i 21 imputati ritenuti affiliati al nuovo Clan Partenio. Dopo 5 ore di camera di Consiglio il Tribunale di Avellino, in composizione collegiale (presidente Scarlato, a latere Argenio e Corona) ha emesso le condanne.

Quasi trecento anni di carcere e nessuna assoluzione per i 21 imputati nel processo di primo grado al cosiddetto Nuovo clan Partenio, sodalizio operante ad Avellino e hinterland sgominato il 14 ottobre del 2019 nell’operazione denominata “Partenio 2.0”.

La sentenza, emessa dopo cinque ore di Camera di consiglio dal collegio presieduto da Giampiero Scarlato, giudici a latere Giulio Argenio e Lorenzo Corona, ha riformato al ribasso le pene richieste dai pubblici ministeri, Simona Rossi e John Woodcock della Dda di Napoli, che avevano chiesto complessivamente 400 anni di carcere per gli imputati.

Il processo, partito il 6 ottobre del 2020 nell’aula bunker del carcere napoletano di Poggioreale, dopo 68 udienze era stato trasferito ad Avellino nell’aula della Corte d’Assise del tribunale irpino.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento