venerd� 01 marzo 2024
Flash news:   Amministrative 2024, nuovo post e video del candidato a sindaco Carullo Avellino-Catania, al via la prevendita per la gara di mercoledì 6 marzo Riqualificazione della Porta dei Santi, presentato il progetto. Parla il sindaco D’Alessio Sarà riaperto il caso dell’omicidio di Pasquale Campanello Scandone, parte la Play-In Gold Avellino: dopo la vittoria nel derby trasferta contro il Monterosi Omicidio Bembo, restano in carcere i due imputati Domani al Loreto concerto dei vincitori della borsa di studio intitolata al preside Ciro Capossela Pasquale Picone nuovo Questore di Avellino Mercogliano: dopo più di 30 anni dall’ultimo intervento, l’Amministrazione annuncia il restauro della Porta dei Santi

Medicina preventiva, venerdì incontro alla “Lega Tumori”

Pubblicato in data: 26/10/2010 alle ore:10:59 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Il ruolo del medico di base nella prevenzione dei tumori, l’esempio di Antonio Volpe”, questo il tema dell’incontro previsto per venerdì 29 ottobre  presso la sede della Lega Tumori di in corso Umberto I di Avellino. Durante la mattinata interverranno Mario Belli, presidente della Lega Tumori Irpinia, il sindaco di Mercogliano, Massimiliano Carullo che consegnerà un attestato in nome della ricerca medica, Vincenzo Sbrescia, ricercatore presso l’università La Sapienza di Roma, il direttore di “Nuovo Meridionalismo”, Generoso Benigni, Antonio D’Avanzo, presidente Ordine dei medici e l’endocrinologo Fiore Carpenito. In ricordo del dottor Antonio Volpe, l’artista Pia Fuccillo farà dono alla Lega di una propria opera in ceramica. A moderare l’incontro Ivana Picariello del “Corriere dell’Irpinia“.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento