alpadesa
  
Flash news:   Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Denunciato titolare di un’impresa edile di Mercogliano ritenuto responsabile di Gestione illecita di rifiuti provenienti da demolizioni e costruzioni Domani 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino Si è sciolto il Direttivo della Curva Sud Avellino Al via la vendita dei biglietti per Avellino-Potenza

Consiglio comunale, le interrogazioni della lista “Libera Mercogliano” su redditi consiglieri e Caf

Pubblicato in data: 31/12/2010 alle ore:08:00 • Categoria: Politica, Libera MercoglianoStampa Articolo

Al Sindaco

Ass. re Affari Generali e Partecipazione

Cons. re alla Trasparenza e Legalita’

Al Prefetto di Avellino

Oggetto : Interrogazione depositata agli atti del Consiglio Comunale nella seduta del 28/12/10.

Il sottoscritto Pasquale Ferraro in qualità di consigliere comunale,

chiede

di sapere per quale motivo questa amministrazione non ha ancora adempiuto al disposto del c. 2 dell’art. 25 dello Statuto di Autonomia.

In particolare si chiede di conoscere se e quando si procederà all’attuazione dell’obbligo previsto per i consiglieri comunali di comunicare alla segreteria dell’ente i redditi posseduti all’inizio, durante e alla fine del mandato, nonché le modalità attraverso le quali gli stessi redditi siano resi pubblici e consultabili.

Attesa l’importanza della materia, soprattutto sotto il profilo della trasparenza amministrativa e della correttezza dei pubblici amministratori nell’adempimento dei propri doveri, si attende immediato riscontro.

Ai sensi del d.lgs. 18/08/2000 n. 267 si richiede risposta scritta.

Il Consigliere Comunale
Pasquale Ferraro

Seconda interrogazione:

Al Sindaco

Ass. re Politiche Sociali

Ass. re al Bilancio

Cons. re Trasparenza e Legalita’

Oggetto : Interrogazione depositata agli atti del Consiglio Comunale nella seduta del 28/12/10.

Il sottoscritto Pasquale Ferraro in qualità di consigliere comunale,

letta

la delibera di G.C. n. 132 del 21/05/2010 con la quale si è affidata la copertura del servizio CAF 2010/2012 al Patronato/CAF ACAI,

chiede di conoscere:

• i nominativi dei collaboratori e dei consulenti che gestiscono i servizi;

• quale tipo di regime contrattuale regola i rapporti fra i predetti collaboratori ed il Patronato/CAF ACAI;

• chi è il responsabile del trattamento e della custodia dei dati sensibili degli utenti acquisiti nell’ambito dei servizi svolti;

• chi ha autorizzato l’apertura del centro CAPSDA nell’ambito del CAF ACAI, nonostante la delibera di G.C. n.132/2010 non ne preveda l’istituzione;

• se l’offerta del Patronato CAF/ACAI di attuare a titolo gratuito la copertura di tutti i servizi di competenza abbia subito delle modifiche o delle integrazioni;

• gli orari di apertura al pubblico.

Si chiede inoltre di sapere se il Patronato CAF/ACAI abbia ricevuto, a partire dal 01 Aprile 2010, somme di denaro a qualsiasi titolo dall’amministrazione comunale di Mercogliano o dal Piano Sociale di Zona competente per territorio.

Si chiede infine copia della convenzione di servizio stipulata fra il Comune di Mercogliano ed il Patronato CAF/ACAI a seguito della delibera di G.C. n.132//2010.

Ai sensi del d.lgs. 18/08/2000 n. 267 si attende risposta scritta.

Il Consigliere Comunale
Pasquale Ferraro

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento