Flash news:   Al Santuario di Montevergine domani presentazione del libro di Franco Gabrielli “Camminare tra i libri” domenica al Palazzo Abbaziale di Loreto Il Parco del Partenio senza barriere, si presenta la nuova K-Bike Partiti i lavori di rifacimento del manto stradale di via Nazionale a Torrette Domenica torna la Camminata Rosa da Mercogliano ad Avellino. Foto A Mercogliano “Storie Sonore” storytelling culturale dal 1 e 15 ottobre Elezioni Politiche 2022, l’Irpinia premia il centrodestra: Gianfranco Rotondi alla Camera e Giulia Cosenza al Senato Torna in vigore l’ordinanza per gli abbruciamenti dei residui vegetali a Mercogliano Elezioni Politiche 2022, Oggi silenzio elettorale. Domani si vota: seggi aperti dalle 7 alle 23 Elezioni Politiche 2022, Gianfranco Rotondi chiude la campagna elettorale a Mercogliano. Foto

Consiglio comunale, le interrogazioni della lista “Libera Mercogliano” su redditi consiglieri e Caf

Pubblicato in data: 31/12/2010 alle ore:08:00 • Categoria: Politica, Libera MercoglianoStampa Articolo

Al Sindaco

Ass. re Affari Generali e Partecipazione

Cons. re alla Trasparenza e Legalita’

Al Prefetto di Avellino

Oggetto : Interrogazione depositata agli atti del Consiglio Comunale nella seduta del 28/12/10.

Il sottoscritto Pasquale Ferraro in qualità di consigliere comunale,

chiede

di sapere per quale motivo questa amministrazione non ha ancora adempiuto al disposto del c. 2 dell’art. 25 dello Statuto di Autonomia.

In particolare si chiede di conoscere se e quando si procederà all’attuazione dell’obbligo previsto per i consiglieri comunali di comunicare alla segreteria dell’ente i redditi posseduti all’inizio, durante e alla fine del mandato, nonché le modalità attraverso le quali gli stessi redditi siano resi pubblici e consultabili.

Attesa l’importanza della materia, soprattutto sotto il profilo della trasparenza amministrativa e della correttezza dei pubblici amministratori nell’adempimento dei propri doveri, si attende immediato riscontro.

Ai sensi del d.lgs. 18/08/2000 n. 267 si richiede risposta scritta.

Il Consigliere Comunale
Pasquale Ferraro

Seconda interrogazione:

Al Sindaco

Ass. re Politiche Sociali

Ass. re al Bilancio

Cons. re Trasparenza e Legalita’

Oggetto : Interrogazione depositata agli atti del Consiglio Comunale nella seduta del 28/12/10.

Il sottoscritto Pasquale Ferraro in qualità di consigliere comunale,

letta

la delibera di G.C. n. 132 del 21/05/2010 con la quale si è affidata la copertura del servizio CAF 2010/2012 al Patronato/CAF ACAI,

chiede di conoscere:

• i nominativi dei collaboratori e dei consulenti che gestiscono i servizi;

• quale tipo di regime contrattuale regola i rapporti fra i predetti collaboratori ed il Patronato/CAF ACAI;

• chi è il responsabile del trattamento e della custodia dei dati sensibili degli utenti acquisiti nell’ambito dei servizi svolti;

• chi ha autorizzato l’apertura del centro CAPSDA nell’ambito del CAF ACAI, nonostante la delibera di G.C. n.132/2010 non ne preveda l’istituzione;

• se l’offerta del Patronato CAF/ACAI di attuare a titolo gratuito la copertura di tutti i servizi di competenza abbia subito delle modifiche o delle integrazioni;

• gli orari di apertura al pubblico.

Si chiede inoltre di sapere se il Patronato CAF/ACAI abbia ricevuto, a partire dal 01 Aprile 2010, somme di denaro a qualsiasi titolo dall’amministrazione comunale di Mercogliano o dal Piano Sociale di Zona competente per territorio.

Si chiede infine copia della convenzione di servizio stipulata fra il Comune di Mercogliano ed il Patronato CAF/ACAI a seguito della delibera di G.C. n.132//2010.

Ai sensi del d.lgs. 18/08/2000 n. 267 si attende risposta scritta.

Il Consigliere Comunale
Pasquale Ferraro

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento