alpadesa
  
Flash news:   Regionali, ecco i nomi dei candidati irpini nella lista Terra “Mercogliano…Città che legge 2020”, settimana dedicata al “Baratto” di libri e fumetti Coronavirus, nuova ordinanza del governatore De Luca: “Test per tutti i campani che rientrano dall’estero” Domeniche al viale, continua il grande successo per le iniziative del bar “Il Caporale”. Questo week-end protagonisti i “Barabba Blues in trios” Forum dei Giovani, avviso pubblico per l’ elezione dei 10 consiglieri componenti l’assemblea della Città di Mercogliano Funicolare, il sindaco D’Alessio: “Venga considerata un vero e proprio mezzo di trasporto”. Video Mercogliano protagonista del ferragosto irpino: nel weekend tappa del tour Rai “EstateLive“ L’Amdos Mercogliano scende in campo con la solidarietà: avviata raccolta fondi a sostegno del progetto “La casa di Alice” Messaggio della mamma di Ascanio per ringraziare gli irpini residenti a Boston: “L’affetto e l’amore che ci hanno dimostrato va oltre ogni confine” Il “Viaggio” di Paolo Speranza, galà lirico al tramonto e le stelle di Campo Maggiore: lunedì 10 agosto Montevergine protagonista

Ucciso Bin Laden, Obama: “Giustizia è fatta”

Pubblicato in data: 2/5/2011 alle ore:14:22 • Categoria: News dal mondoStampa Articolo

ben-ladenOperazione Usa, ucciso il leader di Al Qaeda Osama Bin Laden che si trovava nascosto in un accampamento ad Abbottabad, fuori Islamabad in Pakistan. Morti anche altri membri della sua famiglia.
L’annuncio del presidente Usa Obama nella notte: “Operazione durata mesi, ho ordinato l’intervento quando abbiamo avuto abbastanza informazioni di intelligence. E’ il risultato più importante nella nostra lotta al terrorismo. La battaglia non è finita. Ma la nostra guerra non è contro l’Islam”.
L’uccisione a 3.519 giorni dagli attentati dell’11 settembre.
casabinladenIl blitz americano, condotto domenica a Abbotabad, a 50 chilometri da Islamabad, capitale del Pakistan, oltre a quella di Bin Laden, ha provocato la morte di altre cinque persone, tra cui un figlio del terrorista islamico. La missione del team americano era quella di uccidere Osama bin Laden e non di catturarlo, hanno sottolineato fonti del Pentagono. Ad agire è stato un team di 14 Navy Seals trasportati in elicottero dall’Afghanistan al Pakistan. Una volta giunti nella abitazione di Abbotabad, protetta da alte mura e da cancelli di sicurezza e priva di collegamenti internet o telefonici, è iniziato lo scontro a fuoco. Secondo le fonti dell’intelligence americana, Osama ha opposto resistenza. Sono state arrestate due mogli e quattro figli del leader di Al Qaeda.
Decisivo, ai fini del blitz, è stato aver individuato in un corriere tra i più fidati di Osama il necessario gancio. Grazie all’uomo, otto mesi fa, è iniziata la delicata operazione d’intelligence.
Il corpo di Bin Laden è stato sepolto in mare perché nessun Paese (compresa l’Arabia Saudita, suo Paese natale, ndr) ha accettato di ospitare la salma sul suo terreno.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento