alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, nessun caso in Irpinia su 299 tamponi effettuati Chioschi Montevergine, riunione dei commercianti con il sindaco questo pomeriggio. D’Alessio: “Ci impegneremo per trovare tutte le soluzioni possibili” Coronavirus, quasi raddoppiati i guariti e le vittime in un giorno sono solo 78 Spari contro auto di giovani a Mercogliano, sequestrata la vettura: Polizia a caccia di due sospetti Coronavirus, nuovo caso a Mercogliano: 4 in Irpinia. I contagiati salgono a 536 Coronavirus, la Regione rinnova l’invito: “No assembramenti, il virus è ancora presente” Coronavirus, 92 le vittime registrate in un giorno e solo 300 nuovi positivi Pentecoste, il 31 maggio Messa di ringraziamento per l’emergenza Coronavirus a Montevergine: invitati cittadini e famiglie colpiti dal virus Montervergine, riaperto ieri il Museo Abbaziale: intervista al direttore Don Giovanni Maria Gargiulo Funicolare, da domenica prossima riprendono le corse verso il Santuario

Montevergine, controlli dei carabinieri durante un raduno di motociclisti nel piazzale antistante il Santuario

Pubblicato in data: 10/9/2019 alle ore:14:12 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Circa un centinaio di moto, marmitte lucide, caschi colorati, tute da corsa, e soprattutto tanto frastuono. È questo lo scenario in cui si sono imbattuti, nella tarda mattinata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Avellino, intervenuti nei pressi del Santuario di Montevergine a seguito delle numerose richieste di intervento pervenute al 112 da numerosi fedeli (che in questo periodo gremiscono il luogo sacro per i festeggiamenti per la ricorrenza religiosa in onore di “Mamma Schiavona”), vittime di fastidiosi rombi emessi dai bolidi dei centauri.

Nel corso della “parata”, i motociclisti hanno visto avvicinarsi i lampeggianti delle autoradio dei Carabinieri della Sezione Radiomobile e delle Stazioni di Mercogliano ed Ospedaletto d’Alpinolo, che hanno effettuato una serie di verifiche sulle caratteristiche costruttive dei motocicli: stradali, scooter, enduro, motard, alcune elaborate e personalizzate con targhe rialzate ed ogni tipo di accorgimento estetico che possa rendere la moto diversa dalle altre.

I Carabinieri hanno sottoposto a controllo una settantina di mezzi ed un centinaio di persone (perlopiù della provincia di Napoli), rilevando numerose violazioni alle norme del Codice della Strada, in particolare 6 per la mancanza di copertura assicurativa (con relativi fermi amministrativi dei veicoli) ed altre per omessa revisione, per guida senza patente, con patente ritirata o di veicolo già sottoposto a sequestro.

Effettuate altresì svariate perquisizioni personali e veicolari che ha portato al rinvenimento di modica quantità di sostanza stupefacente di tipo hashish ed alla segnalazione ai sensi dell’articolo 75 del D.P.R. 309/90 di un centauro che, a disprezzo della pericolosità, aveva deciso di “sballarsi” anche in occasione della “juta” motociclistica al santuario.

Per due pregiudicati è scattata la proposta per l’emissione della misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento