alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, a Mercogliano 2 nuovi positivi: in Irpinia sono 108 i contagiati Coronavirus, due nuovi contagiati a Mercogliano Coronavirus, tre positivi a Mercogliano Furto al supermercato, i Carabinieri di Mercogliano denunciano due napoletani Coronavirus, 7 i positivi a Mercogliano di oggi: in Irpinia sono 174 i contagiati su 1897 tamponi Vaccinazioni anti-covid, da oggi il via le adesioni per forze dell’ordine e università Mercogliano, da stamattina al via le vaccinazioni anti – covid per gli ultraottantenni. Il monito delle istituzioni: “Troppi irresponsabili in giro, ben venga la zona rossa” Mercogliano, 2 i positivi di oggi in città: 90 le persone contagiate in irpinia Misericordia del Partenio, trasporto gratuito al Centro Vaccinale per gli anziani di Mercogliano con difficoltà di deambulazione Mercogliano, da giovedì attivo il Centro Vaccinale nella Piscina Comunale

Riapertura scuole a Mercogliano, stamattina incontro tra i genitori e il sindaco. D’Alessio: “Nelle scuole c’è la massima sicurezza, garantiremo tampone antigienico periodicamente”

Pubblicato in data: 24/1/2021 alle ore:20:17 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

C’è stato questa mattina a Palazzo Municipio il confronto tra i genitori dei bambini preoccupati per la riapertura delle scuole e il sindaco di Mercogliano, Vittorio D’Alessio, il presidente del consiglio comunale e delegata alla Pubblica Istruzione, Barbara Evangelista e il comandante della Polizia Municipale, Michele Leo. Presente anche una delegazione che invece spingeva per il ritorno a scuola. L’incontro è stato il seguito di una lettera, con circa 300 firme,  inviata qualche giorno fa oltre che al primo cittadino anche alla dirigente dell’Istituto Comprensivo Guido Dorso, Alessandra Tarantino. Il primo cittadino nell’incontro è stato fermo sulla sua decisione per la riapertura delle scuola da domani con la didattica in presenza ma ha voluto comunque ascoltare le famiglie preoccupate dal far ritornare i propri figli a scuola. Un confronto molto cospicuo che ha messo in evidenza le varie contrapposizioni sull’argomento. “Non siamo qui per attaccare  – ha detto una mamma – ma siamo solo preoccupati per i nostri figli. Chiediamo solo tutela e diritto alla salute per i nostri figli e ci sembra paradossale tornare a scuola a gennaio o febbraio. Ci sono molte criticità e chiediamo almeno di far tornare una parte in presenza e una parte con la didattica a distanza”.  Dall’altra parte alcuni genitori sono stati fermi nel ribadire di riprendere le lezioni in presenza: “La considerazione viene fatta delle normi emanate dal governo ed eventuali chiusure devono essere giustificate in base alla gravità dei contagi”. Barbara Evangelista invece richiama alla responsabilità i genitori ribadendo la sicurezza delle scuole: “Abbiamo cercato di prendere tutte le istanze da parte dei genitori e capiamo tutte le loro preoccupazioni però possiamo garantire che nelle scuole c’è la massima sicurezza e si può ritornare con una tranquillità diversa di quella dell’11 gennaio. Le scuole sono sicure c’è solo bisogno di responsabilità e buon senso delle famiglie di portare i bambini solo se sono in buona salute, e non con un lieve sintomo che sia o un raffreddore o la tosse”.  Chiara e puntuale poi è arrivata la risposta del sindaco che ha precisato: “La situazione attuale ci induce a riaprire le scuole e i dati ci confortano sotto questo punto di vista. Nelle scuole c’è la massima sicurezza, sono state adottate tutte le misure previste. Capisco lo sfogo e le paure che sono legittime ma a Mercogliano la situazione è sotto controllo. Come amministrazione vogliamo raddoppiare lo screening sia sul personale docente che non docente eseguendo tamponi rapidi ogni settimana. Domani proverò a parlare con il provveditore per poter abbinare l’attività in presenza con la dad ma purtroppo questo non dipende da me perchè i sindaci non hanno potere in questo”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento