mercoled� 24 aprile 2024
Flash news:   Il prefetto Spena saluta Avellino: sarà commissario per il recupero dei beni confiscati Il gruppo “Mercogliano Futura” accusa: “24 punti all’odg, D’Alessio e la maggioranza offendono la dignità del Consiglio e dei cittadini” Il Consiglio Comunale conferisce il “Mercurio D’Oro” a dipendenti dell’ente S’infrangono i sogni della Scandone di accedere ai play off promozione Ultimo match di campionato tra Avellino e Crotone: i lupi difendono il secondo posto Al Comando provinciale cerimonia di consegna delle tessere ai nuovi iscritti dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Mercogliano Giro del Mediterraneo in rosa, questo pomeriggio passaggio a Mercogliano I consiglieri Marinelli e Ferraro (Mercogliano Futura): “Ennesima bocciatura per il sindaco D’Alessio” Arresti ex sindaco Festa, ecco la nota della Procura di Avellino Amministrative, gli elettori del seggio n.11 voteranno nel plesso scolastico di Torelli

Domani la cerimonia di intitolazione della villa comunale a Mario Santangelo

Pubblicato in data: 3/12/2021 alle ore:17:52 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

“Se oggi esiste a Mercogliano un centro di ricerca all’avanguardia come il Crom, lo dobbiamo a Mario Santangelo”. In interviste diverse, lo hanno affermato in questi giorni l’onorevole Alberta De Simone, già presidente della Provincia di Avellino, ed Alessandro Criscitiello, già sindaco di Mercogliano. Se a queste dichiarazioni uniamo quelle del figlio, Michele Santangelo, anch’egli stimatissimo medico (“Per mio padre Mercogliano è stato il “luogo dell’anima” che lo ha peraltro sempre legato ai suoi amatissimi genitori e ai nonni, il ricordo dei quali mi richiama alla memoria una circostanza che in questa occasione mi pare giusto ricordare: il mio bisnonno e nonno di mio padre, Luigi Santangelo, fu sindaco di Mercogliano per circa venti anni alla fine dell’800”), intuiamo quanto sia stato intenso il legame tra un importante protagonista del panorama della sanità campana, Mario Santangelo, e la cittadina alle falde di Montevergine.

Proprio domani mattina, in occasione della ricorrenza dell’anniversario della scomparsa di Santangelo, Mercogliano gli intitolerà la centrale villa comunale, con una cerimonia che avrà inizio alle 10, alla presenza della moglie Maria Luisa, dei figli Michele e Giovanni e del fratello Sabatino. “Senza il suo intervento – ha ricordato ancora Alberta De Simone – non avremmo mai convinto la Regione Campania e oggi non avremmo il Crom a Mercogliano, un’eccellenza della sanità campana che ha dato un contributo decisivo nella lotta contro il Covid”.

Alla cerimonia di domani sarà presente anche il sindaco di Mercogliano, Vittorio D’Alessio. La targa in onore di Santangelo sarà benedetta dall’Abate di Montevergine, sua Eccellenza Riccardo Guariglia. Al termine della manifestazione in villa, nella chiesa dell’Annunziata di Mercogliano si terrà una Santa Messa in ricordo di Santangelo. Ad officiarla saranno l’Abate e Don Vitaliano Della Sala.

Ieri, giovedì 2 dicembre, anche il consiglio regionale della Campania ha ricordato Mario Santangelo. E non solo, un pensiero gli è stato dedicato dal sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento