luned� 04 dicembre 2023
Flash news:   “Nessuno escluso. Oltre lo sport”, stamattina l’evento al Palazzetto dello Sport di Avellino Padre Emilio Colombo, a Mercogliano domani si chiude la prima fase per la beatificazione Elezioni Consiglio Provinciale, presentate quattro liste Primi fiocchi di neve e temperature in calo in Irpinia: Montevergine imbiancata Picerno-Avellino, sold out il settore ospiti “Natale in Abbazia”, fervono i preparativi per il cartellone degli eventi Al Teatro 99 Posti arriva lo spettacolo “L’Acquario” 23 novembre 1980: 43 anni dal devastante sisma che distrusse l’Irpinia Verso le Amministrative, il sindaco D’Alessio revoca le deleghe all’assessore Marinelli Doppio incendio nella notte a Mercogliano: auto e camion in fiamme. Foto

Scuola Amatucci di Mercogliano: in arrivo 4 milioni di euro per la demolizione e ricostruzione

Pubblicato in data: 8/5/2022 alle ore:19:10 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

“Mercogliano tra gli unici tre comuni irpini ad essersi aggiudicati il finanziamento del Ministero dell’Istruzione destinato alla realizzazione di scuole sostenibili, sicure ed inclusive. Obiettivo dell’ intervento sarà l’edificio ex scuola Amatucci che diventerà molto di più di una semplice scuola!. Un progetto che contiene la nostra visione di una Mercogliano innovativa che finalmente offre strumenti e risorse per la crescita sociale e culturale della comunità. Orgoglioso della perseveranza di un lavoro di squadra che ci consentirà di ricostruire totalmente la struttura e dotarla di aree e servizi moderni e di ultima generazione, dedicati non solo alle attività scolastiche” così scrive il sindaco Vittorio D’Alessio.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento