luned� 22 aprile 2024
Flash news:   Al Comando provinciale cerimonia di consegna delle tessere ai nuovi iscritti dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Mercogliano Giro del Mediterraneo in rosa, questo pomeriggio passaggio a Mercogliano I consiglieri Marinelli e Ferraro (Mercogliano Futura): “Ennesima bocciatura per il sindaco D’Alessio” Arresti ex sindaco Festa, ecco la nota della Procura di Avellino Amministrative, gli elettori del seggio n.11 voteranno nel plesso scolastico di Torelli La Procura dispone gli arresti domiciliari per il sindaco dimissionario di Avellino Venerdì presentazione del progetto di Coordinamento Italiano dell’Itinerario Europeo Delle Farmacie Storiche e degli Orti Officinali Doppio colpo a Mercogliano della banda dei tabacchi Amministrative, post sull’istruzione del candidato a sindaco Massimiliano Carullo La Scandone sconfitta a Piazza Armerina

Messa in sicurezza della strada di Montevergine, presentato il progetto. Foto

Pubblicato in data: 15/2/2024 alle ore:14:31 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Presentato presso il Palazzo Abbaziale di Loreto a Mercogliano, il progetto di riqualificazione e messa in sicurezza riguardante la strada provinciale ex SS 374, l’arteria che conduce al Santuario di Montevergine.

Alla conferenza stampa presente l’Abate di Montevergine, Padre Riccardo Luca Guariglia ed il presidente della Provincia, Rizieri Buonopane, hanno illustrato gli interventi che interesseranno la strada “ex 374 dirche da Ospedaletto d’Alpinolo sale al Santuario di Montevergine.

Si tratta di un progetto per lavori di miglioramento, adeguamento, riqualificazione e messa in sicurezza dell’arteria.  

 
Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento