luned� 27 marzo 2023
Flash news:   Falso contratto per l’energia elettrica: denunciata 25enne dai Carabinieri di Mercogliano Rubano la borsa dall’auto di un’anziana parcheggiata a Mercogliano: i Carabinieri denunciano due persone Asilo nido di via Acqua delle noci: dal 19 marzo al via il servizio mensa gratuito Domani contro il Giugliano l’Avellino in campo senza lo squalificato Rastelli Venerdì in Comune si presenta il libro dello scrittore Giovanni De Stefano Passo decisivo per la costituzione del Distretto Diffuso del Commercio “Partenio”: riunione in Conune. Foto SuperEnalotto, centrato il ‘6’ da record da oltre 371 milioni di euro: ben sei quote milionarie vendute al Bar Paradiso di Atripalda Firmato il protocollo d’intesa tra comuni “Cammino di Guglielmo” per valorizzare l’Abbazia di Montevergine Tutela ambientale, partono i controlli in città delle guardie Ecozoofile Festa dei Santi Patroni San Modestino, San Fiorentino e San Flaviano: parla il sindaco Vittorio D’Alessio

Inaugurato il monumento in memoria del Vice brigadiere dei Carabinieri Salvo D’Acquisto, l’intervento del sindaco di Mercogliano. Foto

Pubblicato in data: 16/10/2021 alle ore:17:37 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

“È un giorno importante per la nostra città, per due importanti motivi: rendiamo omaggio, nel giorno dell’anniversario della sua nascita, ad un giovane eroe, esempio di altruismo e coraggio e confermiamo l’importanza del ruolo dell’associazionismo per la crescita culturale e sociale della comunità locale.

Mi preme ringraziare, dunque, l’Associazione Nazionale Carabinieri – Sezione di Mercogliano che ha portato alla mia attenzione la figura del Vice Brigadiere dei Carabinieri Salvo D’Acquisto e, grazie alla profonda passione civile, si fa oggi portavoce di un’iniziativa preziosa per la collettività, un’opportunità di conoscenza della Storia recente soprattutto per i giovani e un nobile esempio di associazionismo.

Salvo D’Acquisto, giovane carabiniere partenopeo, morì a soli 22 anni, il 23 settembre del 1943, fucilato dal fuoco delle truppe tedesche per salvare un gruppo di ostaggi civili durante un rastrellamento delle truppe naziste nel corso della seconda guerra mondiale. Esempio di altruismo e coraggio, fu insignito della medaglia d’oro al valore militare e per lui è in corso la causa di beatificazione.

Uno spaccato della nostra Storia più recente, sul quale è importante tenere sempre accesi i riflettori poiché esempio concreto di valori nobili ai quali ogni individuo dovrebbe ispirarsi.

Quello che inauguriamo oggi è un monumento simbolo che ricorda chi era Salvo D’Acquisto e celebra quello che ha fatto, il suo sacrificio in nome della vita altrui e l’eredità morale che ha lasciato a tutti noi, soprattutto alle giovani generazioni.

Ecco perché abbiamo deciso di installare questo monumento in un parco, il luogo emblema dell’aggregazione giovanile. Principalmente ai giovani chiediamo di partire dal passato, dal recupero della conoscenza degli eroi come D’Acquisto che hanno cambiato il corso della Storia con la loro morte. A loro chiediamo di non ipotecare il futuro all’ingiustizia, alla sopraffazione, alla violenza, all’intolleranza, ma di vocarlo invece alla lealtà, al rispetto, all’altruismo.

Il desiderio dell’Amministrazione che mi onoro di guidare è di poter proseguire il cammino intrapreso di sostegno alla crescita morale della comunità, alla valorizzazione della cultura e della conoscenza per aprire continui spiragli di sviluppo, per poter offrire ai nostri giovani sempre un buon motivo per restare nel nostro territorio e qui realizzare i propri sogni”.

Sindaco di Mercogliano
Vittorio D’Alessio

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento