sabato 24 febbraio 2024
Flash news:   Riqualificazione della Porta dei Santi, presentato il progetto. Parla il sindaco D’Alessio Sarà riaperto il caso dell’omicidio di Pasquale Campanello Scandone, parte la Play-In Gold Avellino: dopo la vittoria nel derby trasferta contro il Monterosi Omicidio Bembo, restano in carcere i due imputati Domani al Loreto concerto dei vincitori della borsa di studio intitolata al preside Ciro Capossela Pasquale Picone nuovo Questore di Avellino Mercogliano: dopo più di 30 anni dall’ultimo intervento, l’Amministrazione annuncia il restauro della Porta dei Santi L’Avellino domani sera a Potenza dopo la disfatta in casa con il Messina La Scandone Avellino rialza la testa e torna alla vittoria

Pari Opportunità, Gambardella (Pd) a Matarazzo: “Mai successo che un assessore ammettesse la propria inattività”

Pubblicato in data: 6/11/2011 alle ore:13:16 • Categoria: Politica, PdStampa Articolo

Tra le tante stranezze italiche, forse non era mai successo che un assessore autocertificasse la sua inutilità ed inattività. A Mercogliano abbiamo superato anche questo limite di decenza e, basta leggere la nota di riscontro all’interrogazione del consigliere comunale del PD Pasquale Ferraro datata 30 settembre, con la quale si segnalava all’assessore Matarazzo (oltre che al sindaco) la possibilità di accedere ai fondi messi a disposizione dal Dipartimento per le pari opportunità di genere e delle opportunità per tutti, per constatare l’ennesimo paradosso della giunta Carullo. Nella nota si afferma candidamente che “il Comune di Mercogliano non dispone di “risorse operative tecniche e gestionali e delle competenze e qualifiche professionali per attuare compiutamente gli interventi proposti, oltre a non possedere l’esperienza e le competenze specifiche inerenti alle finalità di promuovere delle politiche a favore delle pari opportunità”. In effetti l’assessore Matarazzo, oltre ad offendere le tante professionalità presenti nell’ente, dichiara di vivere una splendida solitudine, visto che a suo dire esistono solo le deleghe conferitegli dal sindaco e null’altro. Se consideriamo che da qualche mese la nostra eroina ha lasciato le deleghe al turismo, e che le sue assenze in giunta sfiorano il 60% delle sedute, non si capisce proprio l’utilità del suo ruolo e le relative indennità percepite. Nonostante la giunta abbia approvato il piano triennale di azioni positive, finalizzato a favorire l’integrazione del principio delle pari opportunità nelle politiche di gestione delle risorse umane degli enti locali e a favorire l’esercizio dei diritti di pari opportunità tra uomini e donne, oggi apprendiamo che è un problema insormontabile anticipare 10.000 euro per progetti ed attività che, opportunamente rendicontate, verranno rimborsate all’ente. Come da prassi questa giunta non è capace di andare oltre le cortine fumogene e le chiacchiere, mancando la capacità e la volontà di realizzare le cose. Siamo sicuri però che agli stati generali della promozione delle politiche di pari opportunità convocati per lunedì 7 novembre, l’assessore Matarazzo sarà in prima fila insieme con il sindaco per magnificare il grande lavoro che stanno compiendo a Mercogliano. Al campione del populismo strapaesano (tutto targhe e cerimonie, proclami antipartici e clientelismo, berlusconismo de noiartri e inconsistenza politica), e alla sua corte è davvero troppo chiedere le dimissioni?

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una Risposta »

  1. Ma chi è sto Gambradella? che fa che lavoro svolge?
    Dimissioni? le stesse di Burlando?

Lascia un tuo commento