Flash news:   L’otto dicembre inizia il “Natale a Mercogliano” Laceno d’oro International Film Festival al via ad Avellino Addio a Gerardo Bianco, padre dell’Ulivo e grande meridionalista 25 novembre “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne“: l’appello dei Carabinieri Installato un nuovo sensore meteorologico presso l’Osservatorio di Montevergine. Foto Presentato il nuovo volto della struttura della Fondazione Asilo Infantile Santangelo a Mercogliano. Foto Il nuovo volto dell’Asilo Santangelo di Mercogliano: sabato si presenta il progetto Anteprima nazionale il 28 novembre del film “Il Miracolo di Montevergine” Incidente notturno a Mercogliano: trentenne denunciato per “Guida sotto l’influenza di alcool”. Mercogliano, denunciate una ventenne e una trentenne per “furto aggravato”

Stappo nel Pdl, il senatore Sibilia: “Io lealista, sto con Berlusconi”

Pubblicato in data: 17/11/2013 alle ore:10:46 • Categoria: Politica, PdlStampa Articolo

SibiliaLa sua fedeltà alla linea di Silvio Berlusconi non è mai stata in discussione.
Nello strappo maturato nel Pdl con il ritorno a Forza Italia, il senatore mercoglianese non ha dubbi. In sostanza Cosimo Sibilia sposa la linea del Cavaliere, senza mai aver immaginato di avvicinarsi alle posizioni di Alfano o delle colombe del partito. Nessuna sorpresa quindi. Una posizione la sua in linea con la decisione del coordinatore regionale del partito, Francesco Nitto Palma, di seguire le sorti dell’imprenditore di Arcore.
Per l’ex presidente della Provincia e coordinatore irpino del Pdl una cosa è certa: «Sono da vent’anni berlusconiano, resto fermo nella mia posizione».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento