alpadesa
  
Flash news:   Forum dei Giovani, avviso pubblico per l’ elezione dei 10 consiglieri componenti l’assemblea della Città di Mercogliano Funicolare, il sindaco D’Alessio: “Venga considerata un vero e proprio mezzo di trasporto”. Video Mercogliano protagonista del ferragosto irpino: nel weekend tappa del tour Rai “EstateLive“ L’Amdos Mercogliano scende in campo con la solidarietà: avviata raccolta fondi a sostegno del progetto “La casa di Alice” Messaggio della mamma di Ascanio per ringraziare gli irpini residenti a Boston: “L’affetto e l’amore che ci hanno dimostrato va oltre ogni confine” Il “Viaggio” di Paolo Speranza, galà lirico al tramonto e le stelle di Campo Maggiore: lunedì 10 agosto Montevergine protagonista L’ irpino Matteo Piantedosi è da oggi il nuovo Prefetto di Roma. Le congratulazioni del sindaco di Mercogliano Amdos Mercogliano, nell’assemblea non approvato il bilancio 2019: “Messo finalmente un punto di stop e si va avanti all’insegna del volontariato, solidarietà e grande stima” Coronavirus, nuovi contagi ad Avellino e Atripalda Domani visita in Irpinia per il Ministro Bonetti e il senatore Matteo Renzi

Premio Re di Bronzo, sabato 4 gennaio la sfida dei comici al Teatro Gesualdo

Pubblicato in data: 28/12/2013 alle ore:07:10 • Categoria: CulturaStampa Articolo

_DSC5827CabaRè tutto in una sera al Teatro Carlo Gesualdo di Avellino. In programma sabato 4 gennaio la terza edizione del Festival Nazionale di Cabaret – Città di Avellino «Premio Re di Bronzo» per la prima volta nella cornice istituzionale del teatro comunale in un evento concentrato in una sola serata. A differenza delle precedenti edizioni estive, infatti, suddivise in tre serate con 5mila presenze nel teatro all’aperto della scuola elementare Regina Margherita, quest’anno la kermesse comica, ideata e diretta da Umberto Valentino, e legata al Circuito Nazionale «BravoGrazie» si terrà, a partire dalle 20.30, al Teatro Gesualdo di piazza Castello. «Un’offerta di qualità che si rinnova ogni anno – spiega il direttore artistico Valentino – con soddisfazione portiamo in città il migliore festival italiano di cabaret». La manifestazione è infatti, stata premiata per due anni di seguito dal circuito nazionale «BravoGrazie» che, in collaborazione con Rai, Sky e Mediaset, offre ai comici partecipanti un autorevole palcoscenico su cui esibirsi. In scena sabato prossimo ospiti d’eccezione tra risate e divertimento con Salvatore Gisonna da Made in Sud, The Mentalist di Italia’s Got Talent e, direttamente da Colorado, l’uomo dei perché Carmine Faraco. «Ci auguriamo che si prosegua sulla scia di successo delle edizioni passate in cui questo evento è stato premiato per due volte di seguito come miglior festival da Bravograzie – continua Valentino -. In più il gemellaggio con altri accreditati festival nazionali ha costituito un importante attrattore comunicativo sostenuto anche dalla creazione di una rivista dedicata». A contendersi la vittoria sul palco del Gesualdo a suon di gag e battute saranno i 10 concorrenti provenienti da tutta Italia: Vincenzo Comunale, Gli Scemifreddi, Michela Fontana, I 4 GUSTI, Massimiliano Falconi, Stefania Pellegrino, Carmine Del Grosso, Ferdinando Puglia, Fortunato Mugnano, Peppe Migliaccio. Anche quest’anno saranno gli spettatori a decretare, attraverso il proprio voto espresso nel corso della prima parte della serata, i due vincitori: uno scelto dal pubblico e l’altro dalla giuria. Entrambi saranno premiati con un regalo di 500 euro e si esibiranno nella finale del festival «BravoGrazie» di Roma come rappresentanti del Premio Re di Bronzo – Città di Avellino tra i cinque migliori Festival italiani. Successo riconosciuto anche oltre confine con il conferimento del Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes a Loredana Simioli, vincitrice del Premio della Giuria 2012. «Siamo felici di ospitare un evento di grande richiamo ed interesse – aggiunge il presidente del Teatro Luca Cipriano – Avellino mira a diventare a pieno titolo un punto di riferimento e di eccellenza nel panorama del cabaret nazionale. Il Teatro è aperto ad accogliere tanti eventi anche fuori dalla propria programmazione purché siano in grado di ampliare l’offerta culturale irpina che potrebbe essere estesa anche ad altri luoghi che invece rimangono chiusi». Un riconoscimento istituzionale che suggella il successo del variegato cartellone del Gesualdo pronto ad accogliere questa sera e domani la comicità esilarante dei personaggi del grande show tutto meridionale Made in Sud. «Avere ad Avellino un punto di riferimento per il cabaret nazionale – conclude Cipriano – rappresenta un’opportunità di indotto per tutta la provincia poiché promuovendo un’offerta culturale di qualità si innesca anche un circuito economico virtuoso in grado di attrarre un pubblico sempre più numeroso anche da fuori provincia». I 10 cabarettisti emergenti provenienti da tutto il territorio nazionale e selezionati tra oltre 60 artisti, saranno così votati dal pubblico in sala e da una giuria di qualità composta da rappresentanti di diverse categorie professionali e presieduta da Claudio Calì, presidente del circuito «BravoGrazie». I 5 più votati, accederanno alla seconda fase esibendosi con un nuovo pezzo per aggiudicarsi il premio del pubblico e quello della giuria. Anche quest’anno la manifestazione rinnova il legame con alcune associazioni volontarie che operano sul territorio provinciale tra cui l’Associazione Donatori Volontari Polizia di Stato, ActionAid, il canile Aipa di Atripalda e il Rifugio di Camilla cui saranno donati parte dei ricavi. I biglietti, dal costo di 12 euro in platea e 10 euro in galleria, possono essere richiesti al numero 348 4563985 oppure acquistati presso il botteghino del teatro.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento