marted� 25 giugno 2024
Flash news:   Rimossi i sigilli al cantiere dell’ex scuola Amatucci finito al centro di un incendio doloso. Foto A Montevergine il 57esimo Capitolo Provinciale della Congregazione Sublacense Cassinese dell’Ordine di San Benedetto. Foto Benedetta a Mercogliano dall’abate Guariglia la statua di San Guglielmo donata dalla Provincia. Foto A Montevergine celebrazione della Solennità di San Guglielmo Abate “Amarsi Ancora“: la nuova campagna abbonamenti dell’Us Avellino 1912 Vittorio D’Alessio: “Essere nuovamente sindaco è un orgoglio immenso” La Del Fes vince a Montecatini e approda in A2 L’Avellino ha scelto la sede del ritiro estivo: è San Gregorio Magno Amministrative 2024, ecco il nuovo Consiglio comunale di Mercogliano Amministrative, stamattina a Mercogliano nella sezione 1 la proclamazione degli eletti ed i ringraziamenti del sindaco Vittorio D’Alessio. Foto

“Giulio Andreotti” presentazione con Gianfranco Rotondi e Sabino Morano del libro di Carmine Abate nella Sala consiliare di Mercogliano

Pubblicato in data: 3/1/2024 alle ore:09:00 • Categoria: Cultura, PoliticaStampa Articolo

“Giulio Andreotti: La politica di “concretezza” negli anni dell’apertura a Sinistra (1956-1963. Il libro di  Carmine Abate sarà presentato questo pomeriggio, 3 gennaio 2024, alle ore 18.00, presso la Sala Consiliare di Mercogliano.

All’incontro, moderato da Luigi Iavarone, oltre all’autore interverranno il prof. Sergio Barile, Sabino Morano, Alessio Feoli e l’On. Gianfranco Rotondi.

Previsti i saluti iniziali del sindaco Vittorio D’Alessio e del presidente del consiglio comunale Barbara Evangelista.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento