Flash news:   Mercogliano in ricordo di Pasquale Campanello Congresso Pd, la Commissione provinciale approva l’anagrafe degli iscritti: al via le convenzioni di circolo Trent’anni di memoria e impegno quotidiano alla ricerca della verità per Pasquale Campanello Candelora 2023, i ringraziamenti del sindaco Vittorio D’Alessio. Foto Funicolare di Montevergine, pienone di pellegrini per la Candelora. Foto Montevergine, i Vigili del Fuoco con il Gatto delle Nevi per raggiungere la torre della stazione radio base. Foto Strappo nella Giunta D’Alessio: l’assessore Pasquale Ferraro rimette alcune deleghe Candelora2023, il Comune di Mercogliano si tinge dei colori dell’arcobaleno Incontro sinodale nella sala consiliare di Mercogliano L’Avellino a Potenza nel segno del nuovo attaccante Michele Marconi

Consiglio comunale, l’opposizione chiede l’adesione del Comune di Mercogliano all’Associazione Nazionale Città del Castagno

Pubblicato in data: 28/1/2011 alle ore:09:30 • Categoria: Politica, Libera MercoglianoStampa Articolo

Di seguito la delibera proposta dal gruppo “Libera Mercogliano” relazionata dal consigliere comunale Pasquale Ferraro (foto) e sottoscritta da tutti i consiglieri di opposizione che andrà in discussione nel consiglio comunale del 3 febbraio.

Relaziona il Il C.C.

PREMESSO CHE:
• il territorio del Comune di Mercogliano ha da sempre avuto una importante vocazione agricola;
• che negli ultimi decenni si è avuto un notevolissimo incremento della produzione castanicola, del recupero di vaste aree abbandonate o incolte e della riconversione produttiva di centinaia di ettari;
• lo sviluppo della risorsa castagno consente la valorizzazione di un prodotto locale e di una tradizione economica e culturale molto radicata fra la popolazione;

CONSIDERATO:
• che è stata costituita già da diversi anni l’Associazione Nazionale Città del Castagno;
• che l’Associazione Nazionale Città del Castagno ha le seguenti finalità:
a) valorizzare in collaborazione con Enti pubblici e privati e le Associazioni di categoria, i territori interessati, il castagno, i suoi frutti e quanto da essi derivato;
b) promuovere il ruolo che spetta agli Enti locali, nella valorizzazione e salvaguardia del territorio e dell’ambiente delle zone castanicole particolarmente vocate, sollecitando e favorendo l’emanazione di normative nazionali e regionali in materia;
c) coordinare le singole manifestazioni promozionali e tecniche dedicate al castagno, consentendo la partecipazione, con spazi adeguati, agli Enti associati. Favorire la promozione e la conoscenza delle zone italiane produttrici di marroni e castagne mediante la divulgazione di carte turistiche, guide e sussidi didattici;
d) promuovere ed organizzare manifestazioni e convegni mirati alla possibilità di una maggiore espansione commerciale dei prodotti castanicoli, al superamento della stagionalità dei consumi, all’educazione al gusto ed alle tradizionali abitudini alimentari;
e) operare per l’individuazione, il riconoscimento e la promozione di marchi d’origine protetta del castagno per Regioni, Province o zone particolari, tenendone apposito registro;
f) favorire e coordinare l’attività di ricerca e sperimentazione, sulle problematiche della coltivazione e trasformazione del castagno, in collaborazione con Istituti Universitari ed altri centri di ricerca;
g) favorire le attività collegate alla utilizzazione del legno di castagno ed ai suoi usi competitivi ed innovativi;
h) promuovere e sostenere il castagno in ambito europeo attraverso la partecipazione a progetti ed iniziative internazionali;
i) salvaguardare i castagneti e la loro produttività attraverso il controllo delle fitopatologie fungine ed il contenimento di nuovi parassiti;
j) promuovere l’arte e la cultura del castagno nelle varie accezioni;
k) favorire la valorizzazione turistica e la promozione delle aree caratterizzate paesaggisticamente e produttivamente dalla presenza del castagno;

PRESO ATTO:
• che l’Associazione Nazionale Città del Castagno si è dotata di un proprio statuto che si allega alla presente proposta di deliberazione;

RITENUTO:
• che, ai sensi della vigente normativa, la materia in esame rientra nelle competenze del Consiglio Comunale, quale Organo di indirizzo politico-amministrativo nonché rappresentativo dell’Ente che impegna il Comune con atti che hanno rilevanza esterna;

VISTO:
• il d.lgs n. 267/2000 ed acquisiti i pareri favorevoli rilasciati ai sensi dell’art. 49 del d.lgs n. 267/2000 dai funzionari comunali di cui alla acclusa proposta di deliberazione;

Presenti n.
Con voti n.
Delibera
Per i motivi in premessa che si intendono espressamente richiamati ed approvati per sostanziarne il contenuto:
di prendere atto dello statuto dell’Associazione Nazionale Città del Castagno, allegato alla presente proposta di deliberazione;
di autorizzare l’adesione del Comune di Mercogliano all’Associazione Nazionale Città del Castagno;
di autorizzare il dirigente dei servizi finanziari a porre in essere tutte le azioni conseguenti per attuare la partecipazione del Comune di Mercogliano all’Associazione Nazionale Città del Castagno.

IL CONSIGLIO COMUNALE

In considerazione dell’urgenza e dell’importanza che riveste l’adempimento,
Presenti n. Assenti n.
Con voti favorevoli n. contrari n. astenuti n.

DELIBERA
di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art.133, comma 4 del D.lgs. 267/2000.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento