sabato 10 dicembre 2022
Flash news:   L’otto dicembre inizia il “Natale a Mercogliano” Laceno d’oro International Film Festival al via ad Avellino Addio a Gerardo Bianco, padre dell’Ulivo e grande meridionalista 25 novembre “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne“: l’appello dei Carabinieri Installato un nuovo sensore meteorologico presso l’Osservatorio di Montevergine. Foto Presentato il nuovo volto della struttura della Fondazione Asilo Infantile Santangelo a Mercogliano. Foto Il nuovo volto dell’Asilo Santangelo di Mercogliano: sabato si presenta il progetto Anteprima nazionale il 28 novembre del film “Il Miracolo di Montevergine” Incidente notturno a Mercogliano: trentenne denunciato per “Guida sotto l’influenza di alcool”. Mercogliano, denunciate una ventenne e una trentenne per “furto aggravato”

Ciclismo, Rino Zampilli trionfa nell’8° trofeo “La Maddalena” di Atripalda. Guarda il Fotoservizio

Pubblicato in data: 3/8/2014 alle ore:19:14 • Categoria: Sport, ciclismoStampa Articolo

foto volataGrande mattinata all’insegna dello sport questa mattina ad Atripalda. Dalle prime ore si è svolta il tradizionale trofeo “La Maddalena”giunto all’ottava edizione e organizzato dal Circolo Amatori della Bici guidato dal presidente onorario Sigismondo Alvino e dallaUISP con Carmine Soricelli. A vincere è stato l’ex ciclista professionista Rino Zampilli della squadra Faga Gioielli Racing Team che nella volata finale ha preceduto Orazio Lenza della GS Ciadit Cicli Summin e a completare il podio Antonio Apuzzodell’ASD Team D’Aniello che si è classificato al terzo posto. Da segnalare la buona prova per gli atripaldesi di Emilio Aquino eAntonio De Pascale del circolo Amatori della Bici di Atripalda che si sono piazzati rispettivamente al 32° e 33° posto. L’altra squadra atripaldese l’ASD Bike Team ha visto classificare Gaetano Izzo al 54° posto. Da registrare la partecipazione con la squadra atripaldese del tifoso storico dell’Avellino Calcio Franco Iannuzzi. La gara è partita con circa 45 minuti di ritardo per permettere agli organizzatori rattoppare una buca sul percorso. A sventolare la bandiera a scacchi alla partenza il sindaco di Atripalda, Paolo Spagnuolo. A fare da cornice alla corsa il pubblico che ha affollato le strade della cittadina del sabato. I corridori hanno percorso per ben 25 volte il percorso della lunghezza di circa 3 km: dopo la partenza all’altezza della rotonda della Maddalena gli atleti hanno continuato per via Ferrovia, via San Lorenzo, via Manfredi, Piazza Umberto I e via Roma dove era posto il traguardo. La gara è stata molto combattuta soprattutto nelle prime fasi quando c’è stata un’andatura molto elevata con il favorito Valletta sempre nelle prime posizioni. Ci sono state tante piccole fughe tenute bene dal gruppo.A 12 giri dal via una fuga con una decina di corridori sembra avere la meglio acquisendo anche un discreto margine ma il gruppo facendo gli ultimi giri a tutto è riuscita a riprenderli. A tre giri dall’arrivo il colpo di scena, il favoritissimo Valletta fora la gomma nei pressi del cimitero in via Manfredi e deve ritirarsi. Nell’ultimo giro scatta la bagarre con Zampilli che sbuca dall’ultima curva in testa e riesca a concludere la volata vincente alzando le mani al cielo sul tragurado. Prodigioso l’ultimo giro compiuto a circa 60 Km/h. Alla premiazione oltre al sindaco di Atripalda anche il delegato provinciale del CONI Giuseppe Saviano.trofeo-maddalena-141trofeo-maddalenatrofeo-maddalena-2trofeo-maddalena-3trofeo-maddalena-4trofeo-maddalena-5trofeo-maddalena-6trofeo-maddalena-7trofeo-maddalena-8trofeo-maddalena-9trofeo-maddalena-10trofeo-maddalena-11trofeo-maddalena-12trofeo-maddalena-131trofeo-maddalena-13

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento