Flash news:   Al Santuario di Montevergine domani presentazione del libro di Franco Gabrielli “Camminare tra i libri” domenica al Palazzo Abbaziale di Loreto Il Parco del Partenio senza barriere, si presenta la nuova K-Bike Partiti i lavori di rifacimento del manto stradale di via Nazionale a Torrette Domenica torna la Camminata Rosa da Mercogliano ad Avellino. Foto A Mercogliano “Storie Sonore” storytelling culturale dal 1 e 15 ottobre Elezioni Politiche 2022, l’Irpinia premia il centrodestra: Gianfranco Rotondi alla Camera e Giulia Cosenza al Senato Torna in vigore l’ordinanza per gli abbruciamenti dei residui vegetali a Mercogliano Elezioni Politiche 2022, Oggi silenzio elettorale. Domani si vota: seggi aperti dalle 7 alle 23 Elezioni Politiche 2022, Gianfranco Rotondi chiude la campagna elettorale a Mercogliano. Foto

Consiglio comunale, via libera tra le polemiche alla salvaguardia degli equilibri di bilancio e alla compartecipazione alle Rsa. Guarda lo Speciale Video

Pubblicato in data: 30/9/2011 alle ore:20:43 • Categoria: Politica, Video intervisteStampa Articolo

Via libera alla salvaguardia degli equilibri di bilancio. La maggioranza ha approvato lo strumento contabile 2011 durante il consiglio comunale di venerdì mattina. Ok anche al regolamento per la compartecipazione degli utenti per le residenze sanitarie assistite. Bocciate, invece, entrambe le mozioni presentate dal consigliere Ferraro. Non sono mancati scontri in aula tra sindaco e opposizioni.

Antonio Buonaiuto (Pdl): «Siamo profondamente insoddisfatti, poniamo domande a cui non segue risposta. Come per la richiesta di visione dei conti di Castellarte, anche la questione platani ha avuto sì risposte ma non pertinenti alle nostre domande. Non è possibile legare la motivazione al caldo, ciò non è veritiero. Secondo l’architetto Pescatore l a problematica non può essere risolta del tutto anche se nel 2006 è stato effettuato con successo un trattamento analogo. Secondo la relazione dell’architetto è sbagliato il momento, si deve rimandare alla primavera». L’avvocato Vittorio D’Alessio (Pdl) solleva poi il caso della Galleria del Benessere Ambientale che «versa in uno stato di abbandono e degrado. Eppure per una struttura che si trova all’ingresso della città basterebbe poco, un piano di manutenzione ordinaria, per mantenerla in uno stato di decoro». La parola poi al capogruppo del Popolo della Libertà Nicola Sampietro: «I rapporti tra opposizione e maggioranza stanno facendo passi indietro invece che avanti, le cose vengono sistematicamente erose per mancanza delle risposte. Era preferibile Saccardo che non rispondeva mai. Almeno non perdete tempo a rispondere a cose che non vi chiediamo. Vi inviterei ancora una volta a recuperare questo rapporto, la campagna elettorale è finita, troviamo un minimo di confronto per far funzionare la conferenza dei capigruppo. Il consiglio comunale alle 9 di mattina è uno spreco di soldi, molti di noi sono dipendenti cui Comune dovrà rimborsare la giornata di lavoro. Inoltre non viene nessun cittadino ad ascoltare. Spero che il sindaco ne tenga conto».

Si è discusso in aula anche della necessità di realizzare una rotatoria all’altezza del Movieplex, coinvolta anche la Provincia, titolare della strada. Effettuata anche una conferenza dei Servizi e presentato il progetto il cui costo, ha spiegato il delegato al Traffico, Francesco Crisci: «sarà sostenuto dal privato», il consigliere ha illustrato che si sta procedendo alla stesura del piano di sicurezza stradale e del nuovo piano traffico. La discussione è passata poi allo scontro tra il sindaco Carullo che ha accusato l’opposizione di comportamenti di meschinità e Sampietro che ha precisato «qui nessuno può dare lezioni a nessuno».

Andrea Mongillo: «Magari si riuscisse a fare una programmazione che traguardasse l’intero anno in modo da racchiudere tutti gli eventi e, come diceva Ferraro, fare di Mercogliano un punto di attrazione più ampio». Ed ancora sulle due nove rotatorie di via Loreto e vai Serroni e i marciapiedi in via Partenio, interviene il delegato al Traffico, «Abbiamo consegnato questo progetto di finanziamento accolto e approvato. La gara è stata appaltata ed i lavori sono iniziati al Loreto ma non c’stata ancora l’erogazione del primo stato d’avanzamento per cui è stato bloccato come tutti gli altri lavori in Regione. La ditta, da parte sua, ha minacciato di rivalersi nei confronti del Comune. Molti enti comunali hanno lo stesso problema». Il sindaco Carullo: «Il dramma è che la Regione Campania non ha risorse. Aspettiamo ancora un po’ ma poi agiremo in danno». Poi la discussione tra sindaco e minoranza relativamente alle assenze (88 su 150) dell’assessore Anna Matarazzo per motivi personali.

Approvata dalla maggioranza la salvaguardia degli equilibri di bilancio tra le polemiche della minoranza. Il consigliere Pasquale Ferraro (Pd) abbandona l’aula al momento del voto. «E’ un buon risultato – dichiara l’assessore al ramo Evangelista -. Stiamo lavorando tra difficoltà finanziarie cercando di tenere sotto controllo la spesa. E’ un buon lavoro. L’attuazione del programma procede come previsto con un equilibrio tra entrate ed uscite». Non è dello stesso avviso Nicola Sampietro: «Sulle politiche di bilancio di quest’amministrazione la nostra posizione è chiara: siamo contrari. Siamo preoccupati sulla gestione finanziaria come sollevato sul preventivo. L’avanzo di amministrazione è generato solo da residui attivi. L’auspicio è che in questi tre mesi il nostro Ente sarà in grado di accertare il 100% delle entrate effettivamente riscosse».

Sul secondo punto all’odg interviene l’assessore alle Politiche Sociali, Giacomo Dello Russo: «Con questo regolamento il comune disciplina le residenze sanitarie assistite. Andiamo a far fronte a delle quote a carico delle famiglie disagiate in base alla suddivisione del reddito relativamente a tre soglie, minima 15mila euro e la più alta 41 mila euro relativamente 2011. Chi ha reddito inferiore a 15 è totalmente esentato, chi superiore non lo è, chi si trova nel mezzo sarà parametrato diversamente». Ferraro: «Con questo regolamento si scarica su i più deboli le difficoltà economiche e la mancanza di trasparenza della spesa. Non è possibile che ogni intervento che si fa lo si va a pesare sulle famiglie. Bisogna saper individuare anche risposte alternative. L’Isee è uno strumento ormai superato. Con questo regolamento si istituisce la compartecipazione alle spese a carico dei cittadini.». Buonaiuto: «Riscontriamo palesi illegittimità. Proponiamo di abbassare la soglia di compartecipazione».

Voto: maggioranza favorevole e voto minoranze contrarie.

Poi si passa alla mozione presentata dalla minoranza nella seduta del 29/06/11 relativa a “Piano di interventi conservativi, secondo le previsioni del richiamato codice per i beni culturali e del paesaggio per poter usufruire degli incentivi previsti”.

Gaetano Corrado: «Un contributo in linea di massimo del 50%. Si pecca di superficialità. Bisogna verificare i requisiti per vedere se ci sono vantaggi visto che sul territorio non ci sono notifiche, si richiede il vincolo su beni storici ed artistici. Una mozione inapprovabile. Manca il bene su cui lavorare».

Rispondono Ferraro «non è la verità, non è una mozione inapprovabile. I problemi vengono fuori sempre sulle nostre proposte. Quando fu presentato il protocollo d’intesa per il borgo medievale si avvicinava a 19,5 milioni di euro, il costo non ha superato i 5 milioni. Il protocollo d’intesa di solito poi scende, siamo infatti arrivati a 5. Alla fine qualcosa di concreto è stata fatta. Ora si fa il contrario prima di partire già si dice che i soldi non ci sono. Si è invertito il modo corretto di lavorare, se c’è la possibilità di chiedere un finanziamento bisogna avere anche la cura di chiamare ogni settimana Napoli, come fa il consigliere Crisci, per seguire la cosa, non farla naufragare solo perché è stata presentata dall’opposizione con motivazione e azioni assolutamente pretestuose e non nel bene della società» e Sampietro: «non è vero che non ci sono beni vincolati, ve ne farò avere un elenco».
Mozione bocciata dalla maggioranza.

Poi sulla mozione presentata nella seduta del 29/06/11 relativa a “Rettifica delibera di G.C. n. 126 del 07/06/11” interviene Evangelista: «Al di là delle chiacchiere e delle leggende metropolitane sull’indennità di migliaia di euro, la mia indennità è di 370 euro netti al mese come assessore al bilancio. L’impegno di contenere i costi della politica si sviluppa diversamente, quando facciamo giunta non gravo sulle ore, il pomeriggio vado a lavoro e faccio ore di straordinario non pagate». Anche Sozio: «Sono allibito da questo ordine del giorno, non ho telefoni del Comune, pago il pedaggio autostradale personalmente anche quando mi muovo per l’Ente, percepisco il 50% dell’indennità perché sono impiegato statale». Buonaiuto: «In questa giunta c’è un grosso problema, ci sono assessori che su 150 volte 88 volte sono stati assenti. Questo è un grandissimo spreco, ciò costa ai mercoglianesi circa 250 euro al mese e ora le casse non se lo possono proprio permettere. Il consiglio deve essere convocato nelle ore serali, stamattina il comune deve pagare all’Enel la mia assenza. Convocarlo di sera consentirebbe di limitare le spese e far partecipare i cittadini». Poi la discussione scivola sull’assessore assente Matarazzo. GesuadoUn atto deliberativo può anche non esserci in un mese e, comunque, ogni delibera è frutto di lavoro. L’assessore Matarazzo anche se non è presente in giunta svolge il lavoro che poi viene deliberato. Basta questo clima di odio». Buonaiuto: «Con un tasso di assenza del 60% qualsiasi dipendente di aziende pubbliche o private sarebbe stato mandato a casa. Ora voglio sapere se il sindaco ha ritenuto di censurare un tale comportamento assenteista». Giacomo Dello Russo: «E’ uso di Ferraro fare molta demagogia di questi argomenti, ogni volta un comizio. Non si può denigrare in ogni occasione questa giunta e amministrazione».
Infine l’intervento del sindaco Carullo: «Grande rispetto per questo consiglio comunale ma le meschinità non pagano. Ringrazio questa maggioranza per quello che sta facendo per la cittadinanza. Le meschinità sono ben altre. Si cerca di buttare fango su quello che si sta facendo con grandi sacrifici ma, fortunatamente, la gente conosce la nostra storia personale. Questo ci toccherà nei prossimi tre anni e mezzo. I sacrifici li fate voi consiglieri di maggioranza, non il sindaco. Questo è un motivo di orgoglio, di migliorare la classe dirigente. Sono orgoglioso di questi consiglieri, così come anche di questa Giunta, perché rispetto alle cose non vere, alle meschinità, alle menzogne, li ho visti dare contributi di carattere economico. Queste accuse non attecchiranno la pubblica opinione. Questa Amministrazione non si divide sulle accuse e menzogne, ma sarà la cittadinanza a valutare il nostro operato». Poi sull’assenza dell’assessore Matarazzo aggiunge: «Accuse di basso livello e poca umanità, l’assessore Matarazzo è assente per motivi di salute non è certo una questione “omertosa”. Questo mi amareggia e non ve lo consento. Vi ringrazio assessori per quello che fate. Altre che costi della politica. Questa giunta non costa niente all’amministrazione: ognuno fa sacrifici enormi per impegnarsi correttamente. Vi ringrazio a nome della città». Mozione respinta.

[flv  image=”https://www.mercoglianonews.it/video/Consiglio comunale 30 settembre 2011.jpg”]https://www.mercoglianonews.it/video/consiglio comunale 30 settembre 2011.flv[/flv]

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento