alpadesa
  
sabato 30 maggio 2020
Flash news:   Mercogliano, il Campo Sportivo vede la luce. L’annuncio del sindaco D’Alessio: “Pronto entro il 15 luglio. Inviterò l’Avellino per il ritiro” Sport Days, parte la XVIV edizione da lunedì a Mercogliano con un nuovo format Coronavirus, due i positivi di oggi in Irpinia: Avellino e Gesualdo Coronavirus, in Campania niente alcolici da asporto dopo le 22: bar chiusi all’una Coronavirus, sono 87 le vittime registrate nelle ultime 24 ore: Lombardia maglia nera per i contagi Pentecoste, domenica Santa Messa presso la Basilica Cattedrale del Santuario di Montevergine Il Covid Hospital del “Moscati” si svuota: resta solo un paziente positivo ricoverato in Malattie Infettive Tosap, Imu e Tari: il Comune scende in campo per il sostegno ai commercianti. FOTO Coronavirus, nuovo positivo in Irpinia: è di Contrada Coronavirus, calano i morti (+70) e aumentano i guariti (+3.503) ma i contagi restano +593

Consiglio comunale, il segretario Gambardella a Mongillo: “La sua opposizione inesistente perché organico alla Maggioranza”

Pubblicato in data: 29/6/2013 alle ore:18:29 • Categoria: Politica, PdStampa Articolo

gambardellaVeniamo meno alla promessa di ignorare chi, in mancanza di proposte politiche e per giustificare un collateralismo di fatto con la maggioranza, crede di potersi ritagliare uno spazio ingiuriando gli altri. Tra l’altro, come diceva Cervantes, le ingiurie sono sempre grandi ragioni per coloro che non ne hanno. Dobbiamo fare una serie, breve, di precisazioni ai margini del consiglio comunale del 28 maggio 2013. In questi tre anni e passa di consiliatura gli eletti nelle liste Patto per Mercogliano e Libera Mercogliano hanno collaborato nell’interesse della comunità cercando di limitare i danni provocati dall’amministrazione Carullo. Dall’inizio un esponente del Centrosinistra alternativo, di Italia dei Valori, di Sinistra Democratica, della lista civetta o del centrosinistra pezzotto (come preferisco dire io per semplicità), è sempre stato contattato e si è tentato di coinvolgerlo in iniziative comuni. Solo qualche volta c’è stata condivisione: quasi sempre vi sono stati sprezzanti rifiuti giustificati dall’antiberlusconismo o dalla critica alla linea politica del PD. Siamo persone pazienti. All’interno del nostro circolo la quasi totalità degli iscritti si riconosce nell’idea originaria di Veltroni esposta al Lingotto di Torino e, oggi, nella profonda riforma proposta da Matteo Renzi. Non gradivamo allora l’alleanza con Di Pietro e non abbiamo gioito mesi fa per la coalizione con Vendola (altro discorso per Centro Democratico e i movimenti autonomisti). Abbiamo comunque cercato, pazientemente, non di dialogare con la sedicente sinistra dell’immobiliarista molisano e con quella del poeta di Bari, ma con un consigliere eletto per fare opposizione al Lauro del Partenio, al populista del piatto a tavola e dei favori ai clientes. Abbiamo ricevuto silenzi o scomuniche politiche che, visto lo spessore del personaggio, ci hanno confortato sulla giustezza delle nostre scelte. Ieri, approfittando dell’assenza del consigliere Ferraro, quel personaggio dal cuore di leone e in cerca d’autore ha più volte sproloquiato sul PD e sulla sua presunta fusione con PdL. Costui ha inoltre rivendicato il monopolio del centrosinistra e civettando amabilmente con il Sindaco, non ha perso l’occasione per lodarne l’operato. Bene. Da anni ripetiamo che costui, uomo dall’italiano fragile ma dal robusto astio personale, è ormai organico alla maggioranza populista-laurina-demitiana che sgoverna Mercogliano. Forse era alleato già prima delle elezioni, considerato che i suoi sostenitori hanno fatto e fanno ancora in queste ore fecondi accordi con il prof. rag. Carullo. Alcuni dei grandi moralizzatori antiberlusconiani, un po’ troppo intraprendenti, sono da mesi sotto inchiesta per la misteriosa sparizione della statua di San Modestino. In città è noto a tutti che al patrono non piace la musica jazz… Vogliamo chiarire che se dobbiamo interloquire con la maggioranza lo facciamo direttamente con gli esponenti di primo piano: non intendiamo rivolgerci alle filiali o ai rappresentanti di prodotti politici taroccati. Quest’uomo, solo e rabbioso, non guardi in casa altrui e pensi alle magagne di casa sua. Più avanti, quando avremo modo di diffondere documenti ufficiali, sarà chiaro a tutti chi deve coprire e quali interessi tutelare.

Si tenga pure l’etichetta stantia di centrosinistra alternativo o farlocco che, a occhio e croce, a Mercogliano è attorno al 5%. Il PD è un grande partito riformista che ha a cuore le comunità e che nel nostro paese intende costruire un’alternativa di governo a chi non amministra o amministra male o amministra per favorire i soliti noti.

Qui non c’entrano Berlusconi e Renzi, Letta o Alfano: un grande progetto civico deve prepararsi a sostituire il malgoverno della giunta Carullo. Noi stiamo da quella parte, complici e collaterali ovviamente no.
Bruno Gambardella – Dirigente provinciale e segretario del circolo PD di Mercogliano

 

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento