sabato 01 ottobre 2022
Flash news:   Domenica torna la Camminata Rosa da Mercogliano ad Avellino. Foto A Mercogliano “Storie Sonore” storytelling culturale dal 1 e 15 ottobre Elezioni Politiche 2022, l’Irpinia premia il centrodestra: Gianfranco Rotondi alla Camera e Giulia Cosenza al Senato Torna in vigore l’ordinanza per gli abbruciamenti dei residui vegetali a Mercogliano Elezioni Politiche 2022, Oggi silenzio elettorale. Domani si vota: seggi aperti dalle 7 alle 23 Elezioni Politiche 2022, Gianfranco Rotondi chiude la campagna elettorale a Mercogliano. Foto Elezioni Politiche 2022, bagno di folla per la chiusura del Pd ad Avellino. Petracca: ”straordinaria partecipazione, abbiamo già vinto”. Foto L’Avellino batte il Messina, primi tre punti in campionato World Cleanup Day: successo a Mercogliano perla giornata contro l’inquinamento. Foto Arrestato per stupefacenti 69enne napoletano latitante: era ricoverato in una clinica

Alta tensione stamattina al Comune con la protesta della minoranza che diserta il consiglio e va dal Prefetto per rassegnare le dimissioni. Guarda le Video Interviste

Pubblicato in data: 28/11/2011 alle ore:15:38 • Categoria: Politica, Video intervisteStampa Articolo

Alta tensione questa al Comune di Mercogliano con la minoranza che per protesta sull’orario di convocazione del consiglio comunale, ha disertato la seduta e poi si  è recata dal prefetto di Avellino per rassegnare nelle sue mani le dimissioni.
E’ quanto accaduto stamattina dinanzi Palazzo di città dove in segno di protesta i sette rappresentanti della minoranza (Pdl, Pd e lista centrosinistra), hanno disertato la riunione del parlamentino cittadino per protestare contro la convocazione mattutina delle sedute da parte del sindaco. Poi si sono recati dal prefetto per rassegnare le dimissioni da consiglieri comunali.
Il capogruppo di “Patto per Mercogliano” Nicola Sampietro con i consiglieri Vittorio D’Alessio, Carmine Matarazzo, Antonio Buonaiuto e Ranieri Marinelli, unitamente al capogruppo Pasquale Ferraro (Pd) ed al capogruppo  Andrea Mongiello (Centrosinistra) hanno dato vita dinanzi al Comune ad una protesta per la scelta del sindaco di convocare il consiglio comunale di mattina, rendendone così difficile la partecipazione per chi lavora.
Da qui poi si sono recati alla Prefettura di Avellino per rassegnare le dimissioni in segno di protesta, richiedendo l’intervento del prefetto Blasco.
«E’ divenuto ormai un fatto insostenibile – dichiara il capogruppo del Pdl, Nicola Sampietro -. Protestiamo ancora una volta contro questo atteggiamento da parte del sindaco che è assente al consiglio comunale perché fuori sede per partecipare ad una manifestazione dei forestali a Napoli. Quindi anche lui ha difficoltà di mattina a partecipare ai consigli comunali. Così ci siamo recati in Prefettura per parlare con il Prefetto e consegnare le dimissioni di tutti e sette i consiglieri comunali di minoranza nelle sue mani, sperando che intervenga per ricomporre questa situazione». «Basterebbe avere un pò di buon senso – fa eco il capogruppo del Pd, Pasquale Ferraroe di amore verso la partecipazione democratica perché un consiglio comunale convocato alle nove di mattina, significa il deserto assoluto nonché tutte le difficoltà». «Riteniamo che questo modo di agire sia fortemente antidemocratico perché impedisce ai cittadini di partecipare – conclude il capogruppo Andrea MongilloConvocare inoltre il consiglio comunale di mattina procura un unitile aggravio alle casse comunali, che sono già disastrate perché il comune è costretto a pagare agli enti di provenienza dei singoli consiglieri comunali, cosa che non sarebbe fatta se il consiglio venisse convocato nel pomeriggio, così come chiediamo. In periodi come questi dove non c’è grande disponibilità, questi soldi potrebbero essere spesi in maniera diversa e più proficua o almeno risparmiati. Riteniamo perciò questo modo di agire della maggioranza sbagliato e non capiamo francamente il motivo per cui si insista».
Ma la riunione del consiglio comunale è proseguita regolarmente con la maggioranza con la discussione e approvazione dell’assestamento generale del Bilancio di Previsione dell’esercizio finanziario anno 2011 e sulle problematiche ambientale legate all’ex Isochimica. Ecco la replica della maggioranza no si è fatta attendere «Ogni orario può essere contestabile – replica l’assessore al Bilancio, Fabio Evangelista perché si può dire di avere difficoltà nel venire ma quando gli atti da approvare sono complessi il consiglio comunale ha la necessità di essere supportato dagli uffici comunali in modo che possano interfacciarsi per le deliberazioni che l’aula è chiamata ad adottare senza pagare gli straordinari legati ad eventuali convocazioni di pomeriggio. in questo modo si riducono i costi. Se ognuno di noi si è impegnato e si candidato per amministrare un territorio, deve essere presente quando viene convocato il consiglio. Se i toni si abbassano, cosa che io suggerisco sempre, è sempre meglio evitare gli scontri e le frizioni e cercare posizioni condivise».

[flv image=”https://www.mercoglianonews.it/video/protesta opposizione 28 novembre 2011.jpg”]https://www.mercoglianonews.it/video/protesta opposizione 28 novembre 2011.flv[/flv]

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento